20/09/2020

STIENTA

A Stienta l'unica grande festa dell'Unità che non molla!

Inaugurata giovedì si terrà fino al 17 agosto

Zampine non molla: la festa si fa

STIENTA - E’ stata ufficialmente inaugurata nella serata di giovedì la tradizionale Festa de l’Unità che si svolgerà da giovedì 6 a lunedì 17 agosto in località Zampine a Stienta. L’unica festa organizzata nella provincia di Rovigo - qualcuno degli organizzatori sostiene addirittura sia l’unica in tutto il Veneto - ha un programma di tutto rispetto con mix di ottima cucina, buona musica per ballare e, ovviamente, tanta politica. Nella prima serata sono intervenuti Brando Benifei capo delegazione Pd al Parlamento Europeo e il deputato Luca Rizzo per parlare di recovery fund. Poi, il programma dei giorni successivi è ricco di ospiti: come il vice ministro dell’economia Antonio Misiani sul tema del rilancio economico dell’Italia post Covid; Nico Piro, giornalista inviato del Tg3, per presentare il libro Corrispondenze Afghane; il deputato Emanuele Fiano della segreteria nazionale Pd sulla strategia di rilancio del Pd; per parlare di riforma dei decreti di sicurezza, sono attesi il senatore Daniele Manca e l’avvocato Hillary Sedu.

Domani, lunedì 10 agosto, alle 19.30 il deputato Elena Carnevali si esprimerà sulla sanità italiana nel decreto rilancio e alle 21 è previsto un dibattito sulla “lotta alle mafie nel segno della democrazia” con Alessandro Maccarato e Stefano Esposito già membri della commissione antimafia e Enrico Moro referente regionale beni confiscati Libera Veneto.

Grande attesa per martedì 11 agosto quando arriverà in località Zampine il candidato del centrosinistra alla presidenza della regine Veneto Arturo Lorenzoni. Giovedì 13 agosto saranno invece Matteo Ricci sindaco di Pesaro, Edoardo Gaffeo sindaco di Rovigo, Nicola Garbellini sindaco di Canaro e Francesco Siviero sindaco di taglio di Po che si confronteranno sul tema “sindaci e Covid: una sfida possibile”.

“Il lavoro nel segno del Covid” sarà invece l’argomento della serata di venerdì 14 alla quale parteciperanno il segretario Cgil Rovigo Pieralberto Colombo, Samuele Scavazzin segretario provinciale Cisl e Riccardo Dal Lago referente Uil di Padova e Rovigo.

Per l’ultima serata prevista per domenica 16 agosto è atteso Pietro Busslati consigliere regionale Lombardia che interverrà sul tema “Sanità lombarda e Covid: Cosa non ha funzionato”.

Ogni sera nell’area all'aperto della festa, ballo e musica dal vivo con un ricco programma di orchestre, sempre nel massimo rispetto della normativa Covid 19, mentre nel ristorante si potrà scegliere tra il menù di pesce, che prevede insalata di gamberi, spaghetti alle vongole, bigoli alle sarde, anguilla fritta, grigliata di pesce, fritto misto di mare e baccalà con polenta, o il menù di carne con il gran antipasto, cappellacci caserecci, cappellacci di zucca, bigoli all'anatra o al ragù, somarino con polenta, grigliata di carne alla brace, stinco di maiale al forno o costata di maiale. “Tutte le attività della festa si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative e con spazi all'aperto e tutti i locali saranno regolarmente sanificati ogni giorno – fanno sapere gli organizzatori - Come da prassi, all’ingresso sarà misurata la temperatura e all'interno della festa saranno disponibili i prodotti per la sanificazione delle mani mentre chiunque voglia partecipare alla Festa deve indossare la propria mascherina”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette