10/07/2020

ANIMAZIONE ESTIVA

Boom di iscrizioni per i centri estivi Uisp

La prima settimana è un successo in sei Comuni del Polesine

ROVIGO - "Ce l’abbiamo fatta, e il successo non era scontato". Tiziano Quaglia presidente del Comitato Uisp - Unione Italiana Sport per Tutti - di Rovigo è soddisfatto dell’animazione estiva targata Uisp Rovigo partita  ufficialmente lunedì 22 giugno.  Un successo, nonostante le criticità e i dubbi dei mesi scorsi quando non si sapeva se si sarebbe stati in grado e sopratutto se ci sarebbe stato l’ok dal governo per organizzare, nel caso di Uisp, l’edizione 2020 di “E..state Multisport” dopo la fase acuta dell’epidemia da Coronavirus.  “Una delle nostre preoccupazioni - spiega Tiziano Quaglia- era che i centri estivi non diventassero delle prigioni, dopo tre mesi chiusi in casa, per i ragazzini grazie ache al lavoro che hanno fatto gli educatori nel riorganizzare le attività nel rispetto delle regole imposte per il contenimento del coronavirus, siamo stati in grado di offrire questo servizio alle famiglie”.

Da aprile, dopo le prime fasi incerte quando si è cercato di organizzare nei Comuni disponibili l’animazione estiva, ad oggi, i risultati sono arrivati: circa 200 bambini e ragazzi iscritti per il mese giugno nei sei Comuni che hanno aderito.  Ma molte adesioni sono pervenute anche per i mesi di luglio e Agosto nei Comuni di Rovigo, Villanova, Gaiba, Ficarolo, Villadose e San Martino di Venezze.  “Abbiamo cercato di lavorare in maniera rigorosa- racconta ancora il numero uno di Uisp Rovigo- ci siamo avvalsi della collaborazione di un Covid-Manager che ha dato agli operatori tutti gli strumenti per poter agire in tutta sicurezza”. Un importante lavoro di coordinamento è stato fatto dalle referenti dell’animazione estiva per Uisp Rovigo, Elisa Ravarotto e Sara Masiero.

C’è stata grande sinergia tra Uisp Rovigo e i diversi Comuni della provincia di Rovigo che hanno aderito per dare vita all’animazione. A San Martino di Venezze, in particolare, il boom di iscrizioni, con grande soddisfazione dell’Amministrazione guidata dal sindaco Vinicio Piasentini. “C’era il desiderio di uscire all’aria aperta e di far ritrovare i bambini- ha detto il sindaco- per noi è stata una soddisfazione, abbiamo circa 70 bambini iscritti. Grazie a Uisp per la collaborazione, non è stato facile, stante il carico di regole e di responsabilità, trovare quest’anno chi volesse fare l’animazione estiva”.  A San Martino di Venezze non è mancata la possibilità di organizzare l’animazione in piccoli gruppi grazie agli ampi spazi, molto distanziati, a disposizione. Agli impianti sportivi lunedì scorso, mamme papà e nonni hanno accompagnato in diversi turni i bambini ed è stata per tutti un’emozione. “Siamo tornati quasi alla normalità- ha spiegato Piasentini- gli spazi sia all’aperto che al chiuso non mancano. Dal parco Vallona all’area con campi sportivi, e poi incaso di maltempo c’è palestra polivalente e il nuovo forum. Il tutto conforme alle regole anticovid 19. Ci saranno anche per il servizio di mensa, con il tempo pieno dell’animazione”.  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette