03/07/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Un macchinario salvavita per l'ospedale che ha sconfitto il Covid

I Lions hanno donato un respiratore alla terapia intensiva di Trecenta

TRECENTA - Grande emozione all'ospedale di Trecenta. Alla presenza del governatore Lions dottoressa Maria Giovanna Gibertoni, il club ha donato un respiratore destinato alla terapia Intensiva, ospedale che e’ stato individuato come covid center.

"Un momento di enorme impatto emotivo - spiega Antonio Compostella - sono passati solo tre mesi, ma questo ospedale ha fatto un pezzo di storia. Questo centro covid ha ottenuto risultati brillanti. Uno sforzo professionale e umano che non dimenticheremo. In Polesine la situazione e’ incoraggiante, restano solo 9 positivi oggi in tutta la Provincia. Abbiamo superato questa emergenza in maniera brillante, coesa, determinata". Il direttore generale ha spiegato che all'ospedale San Luca rimarrà a disposizione una area covid con 100 posti letto, mentre l’ospedale si avvia a tornare nella piena normale attività di diagnosi e cura.

Il ventilatore donato oggi è uno strumento straordinario per pazienti con affanno respiratorio medio. "Esprimo oggi piena gratitudine al Lions che ha donato questa apparecchiatura - ha aggiunto il sindaco di Trecenta, Antonio Laruccia - e grazie all'Ulss 5 per l’impegno profuso nell’emergenza". "Il nostro distretto ha fatto donazioni per combattere la pandemia pari a 600mila euro - spiega la governatrice Maria Giovanna Gibertoni - ringrazio il dr. Gianni Tessari, che tanto ha lavorato per avere questo risultato".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette