10/07/2020

VIGILI DEL FUOCO

I vigili salvano il cagnolino rimasto incastrato nel cancello

Il bassotto aveva la testa incastrata tra le sbarre

CEREGNANO - Certo, ogni giorno i vigili del fuoco compiono interventi molto più importanti di questo, proteggendo e, non di rado, salvando persone. Domenica 31 maggio, hanno, invece, salvato un cagnolino, un bassotto. E' anche per queste missioni, che dimostrano una costante vicinanza alla cittadinanza e ai suoi problemi quotidiani, però che i pompieri sono tanto amati: proprio perché dimostrano, così, di esserci sempre.

Teatro dell'intervento, Ceregnano, dove il bassotto, giocando con un altro cagnolino, era finito incastrato con la testa tra le sbarre del cancello. Una situazione che si verifica non tanto raramente quanto si potrebbe pensare. I pompieri sono arrivati in pochi minuti e hanno gestito l'intervento con tutta la celerità, ma anche con tutta la delicatezza, del caso. Alcuni, infatti, hanno messo mano all'apparecchiatura che consente di agire da martinetto, allargando le sbarre del cancello. 

Un altro, invece, per tutta la durata dell'intervento ha tenuto fermo il cagnolino, tranquillizzandolo e facendo in modo che non si facesse male. E, infatti, dopo alcuni minuti, il cane è tornato alla libertà, illeso e pronto correre tra le braccia dei padroni, spaventatissimi prima, pieni di gioia poi, quando hanno visto che tutto era finito per il meglio. Immediato l'applauso delle tante persone che si erano raccolte. E i "bravi!" all'indirizzo dei pompieri, non sono certo mancati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette