06/07/2020

PORTO TOLLE

Ucciso sotto gli occhi dei colleghi, Boccasette in lacrime

Impossibile salvare Maurizio Beltrame, 59 anni

Boccasette sotto choc, Maurizio ucciso da una scarica elettrica

Maurizio Beltrame, 59 anni, elettricista

PORTO TOLLE - Choc, incredulità e lacrime a Boccassette, frazione del Comune di Porto Tolle, che ieri ha perso Maurizio Beltrame, 59 anni, elettricista. Lascia la moglie e due figli, maschio e femmina, sui 30 anni. Viveva in via Kennedy, stimato e benvoluto dalla comunità locale che, ieri, stentava a credere alla notizia arrivata all’improvviso e che ha gelato tutti. Purtroppo, però, era tutto vero. Maurizio è morto mentre faceva il suo lavoro, alla cartiera di Mesola, nel Ferrarese, dove la ditta per la quale lavorava si stava occupando di una serie di manutenzioni.

Cosa sia accaduto, dovranno essere le indagini a chiarirlo. La prima ipotesi è che una scarica elettrica, tremenda, abbia ucciso Maurizio. Il dramma si è consumato, secondo le prime ricostruzioni, poco dopo le 13 di ieri. I colleghi di Maurizio, che lo stimavano profondamente e che sono letteralmente distrutti per la perdita, hanno lanciato un immediato allarme, richiamando sul posto anche l’elisoccorso. Non si è perso un attimo, per cercare di salvare la vita del 59enne, ma la intensità della scarica elettrica non ha lasciato scampo, fermando per sempre il suo cuore. Ora, la parola passa agli inquirenti. Sul posto sono accorsi sia i carabinieri che il personale dell’Ulss di Ferrara, per cercare di ricostruire esattamente la dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità.

Tutti aspetti che saranno esaminati in un secondo tempo. Ora, restano lo sconcerto e il profondo dolore di una comunità per la morte di un uomo serio, benvoluto, lavoratore. Da fissare la data dei funerali.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette