Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

La sentenza

Igor il Russo sconterà l'ergastolo

Confermata in appello la condanna per il serbo, accusato di due omicidi in Emilia.

nno a Rovigo come perito"

BOLOGNA  -La Corte d’assise d’appello di Bologna, presieduta dal giudice Orazio Pescatore, ha confermato l’ergastolo nei confronti di Norbert Feher, conosciuto come “Igor il russo” e attualmente detenuto in Spagna. Feher, cittadino serbo, è accusato dei due omicidi del barista di Budrio Davide Fabbri e del volontario di Portomaggiore Valerio Verri, oltre che del tentato omicidio del poliziotto provinciale Marco Ravaglia. Tutti delitti avvenuti nel giro di pochi giorni, tra l’1 e l’8 aprile del 2017 tra le province di Bologna e Ferrara.

Accolta dunque la richiesta del sostituto procuratore generale Valter Giovannini di confermare il carcere a vita. La difesa aveva invece chiesto che fosse disposta una perizia psichiatrica. Igor è stato invece assolto per una tentata rapina ai danni di un pachistano, avvenuta tra i due omicidi.

“Fate spegnere lentamente, applicando la legge, quel ghigno nei prossimi lunghi decenni che Igor passerà in carcere”, ha detto Giovannini nella sua requisitoria. Feher è detenuto nel carcere spagnolo di La Coruna e non ha partecipato all’udienza in collegamento video. In Spagna è già stato condannato a 21 anni per tentato omicidio di due persone e deve essere processato per altri tre omicidi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy