06/07/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Bando per vigilantes: arrivano i controllori contro la movida senza regole

Saranno reclutati tra disoccupati, cassintegrati e chi riceve il reddito di cittadinanza

"Vigilanza privata, lavoratori senza dispositivi di protezione"

ITALIA - È in arrivo un’armata di 60 mila “assistenti civici” che avranno il compito di aiutare e vigilare durante la Fase 2. Verranno reclutati con un bando rivolto “a inoccupati, a chi non ha vincoli lavorativi, anche percettori di reddito di cittadinanza o chi usufruisce di ammortizzatori sociali”. Il lancio della nuova figura è stato annunciato con una nota dal ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, e da Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Anci, l’associazione dei Comuni italiani.

Il bando verrà emesso entro la prossima settimana. Saranno tutti volontari, che offriranno agli enti locali la possibilità di potenziare i controlli nelle strade e aumentare l’assistenza alle categorie più fragili, dagli anziani ai bambini.

Boccia e Decaro hanno spiegato che gli assistenti civici saranno “individuati su base volontaria”. Verranno coordinati dalla Protezione Civile che “indica alle Regioni le disponibilità su tutto il territorio nazionale”, e saranno “impiegati dai sindaci per attività sociali, per collaborare al rispetto del distanziamento sociale e per dare un sostegno alla parte più debole della popolazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette