22/10/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

Ecco la nuova ordinanza di Zaia: mascherina sempre tranne che per correre, commercio concesso a domicilio

I punti della nuova ordinanza in vigore da domani

Zaia segue Fontana: "Chiudiamo tutto"

Il presidente della Regione Luca Zaia

VENETO - "L'incoscienza e la irresponsabilità di pochi ricadono sulla libertà di tutti. Se i numeri del contagio ricominciano a salire dobbiamo chiudere tutto di nuovo. Tutto perché c'è gente che non esce con la mascherina", lo ha detto il presidente della Regione Luca Zaia prima di illustrare la nuova ordinanza, chiedendo la responsabilità di tutti. 

"Ecco la nuova ordinanza che mette in ordine i diversi quesiti. Non è in contrapposizione con le scelte nazionali. Io voglio solo tutelare la salute dei Veneti".

- spostamenti nel territorio regionale: visite congiunti permesse in tutto il territorio regionale. Marito, partner convivente, unioni civili, fidanzati, parenti fino al sesto grado di parentela;

- distanziamento: non si applica te persone conviventi 

- misure di prevenzione generali nell'intero territorio regionale: in tutti i casi di uscita dalla proprietà privata, è obbligatorio l0uso della mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca, guanti o igienizzante. Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni e i soggetti con forme di disabilità. Per coloro che corrono non è obbligatoria la mascherina, salvo l'obbligo di indossarla prima e dopo. 

- attività motoria: concessa l'attività motoria individuale o sportiva a meno che non siano conviventi e allora si può uscire insieme. E' consentito spostarsi nei limiti del confine regionale. Ma non si può uscire.

- attività agonistica e impianti sportivi: è consentita la pratica individuale per gli atleti professionisti o no di sport individuali o non ma a porte chiuse, incluse le piscine. Se c'è necessità di allenamento per agonismo.

- spostamento verso seconde case: consentito lo spostamento all'interno del territorio regionale se sei proprietario o locatario ma solo manutenzione

- parchi e ville aperte

- supermercati: chiusi la domenica.

- accesso esercizi commerciali: un componente per famiglia, salvo accompagnamento di minori o non autosufficienti. Obbligatoria mascherina, guanti e gel.

- commercio con consegna a domicilio: sempre ammesso anche per le attività sospese.

- vendita cibo a domicilio: ammessa con obbligo di mascherina e guanti.

- vendita di cibo da asporto: ammessa ma effettuata previa prenotazione, si entra uno alla volta. Sospesa ogni forma di consumo sul posto o nelle vicinanze.

- uso veicoli privati: uscita per diletto se non sono conviventi metro di distanza o mascherina.

- distributori automatici autorizzati tutti

- confermati i mercati ma solo alimentari

- sì allo spostamento nei cimiteri all'interno della regione. I funerali si possono fare anche in chiesa con un massimo di 15 partecipanti;

- apertura biblioteche ma solo per i prestiti;

- spostamento ammesso per coltivazione anche dell'orto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette