25/09/2020

POLESINE IN LUTTO

Si è spento monsignor Antonio, arciprete della Cattedrale di Adria, per 18 anni alla guida del Duomo

E' morto a 74 anni monsignor Antonio Donà. Era stato anche rettore del seminario

Polesine in lacrime, Monsignor Antonio Donà è salito al cielo

ROVIGO - Questa mattina, venerdì 1^ maggio, si è spento mons. Antonio Donà, aveva 74 anni. Dal settembre 2016 aveva assunto l’incarico di arciprete della Cattedrale raccogliendo l’eredità di mons. Mario Furini. Ma da diversi mesi aveva lasciato la città portandosi nella Casa del clero di Rovigo per dedicarsi alle cure di quel male che alla fine non perdona. Era stato ordinato sacerdote nel giugno 1970, don Antonio aveva trascorso otto anni nella missione diocesana in Brasile, al suo rientro in Polesine aveva trascorso un biennio a Grignano, prima di assumere la guida della parrocchia del Duomo di Rovigo dove è rimasto per 18 anni; quindi altri 13 anni come rettore del seminario. Don Antonio Donà era originario di San Martino. Ha un fratello, Roberto, che è frate.

“Cari fratelli e sorelle della comunità parrocchiale della Cattedrale e della città di Adria - scrive in una nota il vicario parrocchiale don Nicola Brancalion – nella mattina di oggi, primo giorno del mese di maggio, il nostro arciprete mons. Antonio Donà ha concluso il suo pellegrinaggio terrestre ed è andato incontro al Padre Celeste. Invito tutti ad elevare preghiere di suffragio per l’anima del nostro amato parroco, affinché il Signore gli conceda il premio per tutto il bene che ha compiuto non solo nella nostra parrocchia, ma in tutta la sua vita presbiteriale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette