26/05/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Potrebbero riaprire tutte le attività produttive già domani"

L'annuncio del presidente della Regione Luca Zaia che avrà alle 15 la cabina di regia con il Governo

Zaia: "Meglio la chiusura totale"

Il presidente della Regione Luca Zaia

VENETO - Il presidente della Regione Luca Zaia ha letto, nella mattinata di domenica 26 aprile, i dati relativi all'andamento del contagio in Regione. I tamponi sono a quota 315mila, un numero che cresce costantemente, grazie alle nuove possibilità di processazione. In isolamento ci sono 8319 persone, 403 in meno rispetto a ieri; i positivi sono 17471, 80 in più rispetto a ieri; ricoverati 1221, 13 in meno rispetto a ieri; ricoverati in Terapia intensiva 241, 5 meno rispetto a ieri; dimessi 2453, 18 in più rispetto a ieri; morti 1071, 18 più di ieri, in ospedale, per un totale di 1315 morti con coronavirus.

"Il trend è confermato - ha detto Luca Zaia - Il comportamento dei Veneti ci fa sentire orgogliosi di rappresentare questa comunità. Io non ho visto scampagnate. Vediamo che a rispettare maggiormente le disposizioni sono i giovani, che, anzi, maggiormente segnalano coloro che non sono altrettanto rispettosi".

"Oggi alle 15 avremo la cabina di regia col Governo, alle 19 l'incontro con i presidenti di Regione. Attendiamo notizie nelle prossime ore. Immagino che il governo sia accelerando perché stia prendendo alcune decisioni importanti, alla luce di tutte queste riunioni che si stanno susseguendo in queste ore. Credo si stia valutando la riapertura delle imprese già al 27 aprile".

Il presidente della Regione, poi, è intervenuto sulla sua ultima ordinanza. "Sul cibo da asporto - ha chiarito - ribadiamo come il cibo da asporto debba essere solamente prelevato, quindi consumato nella propria abitazione. Il tutto, previa prenotazione, online o telefonica".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Un altro guarito si riammala
CORONAVIRUS IN POLESINE

Era guarito ma si riammala