28/11/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Nove positivi e una deceduta alla casa di riposo di Fratta

L'anziana 73enne si è spenta nel pomeriggio di oggi per l'aggravarsi delle condizioni

Coronavirus, giovane anestesista in terapia intensiva dopo il contagio

TRECENTA - Era stata la prima paziente dell'area disabili della casa di riposo Sacra Famiglia di Fratta Polesine a risultare positiva al coronavirus. L'anziana di 73 anni si è spenta nel tardo pomeriggio di lunedì 30 marzo, nel reparto di Terapia Intensiva Covid, all'ospedale Trecenta, per l’aggravamento delle condizioni. Con questo decesso sale a quattro il numero totale dei deceduti residenti in Polesine. "Ai suoi cari vanno le mie più sentite condoglianze", ha detto il direttore generale dell'Ulss 5 Antonio Compostella.

La prima a risultare positiva in assoluto nella struttura era stata, secondo la ricostruzione dell'Ulss, una operatrice. Immediati, erano scattati i tamponi ai pazienti, con cinque positività nell'area disabili. Tra questi, appunto, la 73enne. Il bollettino letto dal direttore generale nella mattinata i martedì 31 marzo ha poi dato conto di un altro paziente positivo, questa volta nell'area non autosufficienti, e di due operatrici. Complessivamente, quindi, si arriva a nove positivi, posti in isolamento per interrompere la catena del contagio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette