21/09/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Camici bianchi contro il Covid19: 7900 volontari per aiutare le regioni più colpite

Hanno risposto al bando della Protezione civile per la creazione di una task force di medici a supporto delle regioni più colpite

Coronavirus, primo caso sospetto in Veneto

ITALIA - "È una 'chiamata alle armi' verso tutta la sanità italiana perché i medici che sono in prima linea contro l’emergenza Coronavirus hanno bisogno di aiuto". Lo aveva dichiarato il ministro per gli Affari Regionali e Autonomie Francesco Boccia annunciando presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile l’avvio della procedura attraverso la quale sarà costituita la task force di 300 medici che opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali per l’attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell’emergenza COVID-19

E la risposta della categoria è di quelle che scaldano il cuore. In 24 ore sono arrivate oltre 7900 candidature. "Grazie a tutti i medici che hanno aderito all'operazione a supporto delle strutture sanitarie regionali",scrive il dipartimento nazionale di protezione civile.

E’ terminata alle 20 di ieri, sabato 21 marzo, la possibilità di presentare la propria candidatura per entrare a far parte della task force di 300 medici che opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali, impegnate nell’emergenza COVID-19.

Nelle 24 ore in cui è stato possibile compilare il form online dedicato, il Dipartimento ha raccolto oltre 7900 candidature che saranno valutate nelle prossime ore. "Ringraziamo tutti i medici che, su base volontaria, hanno aderito all'iniziativa".​ 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette