31/03/2020

VENETO

Vecchi ospedali, Zaia pronto a riattivarli

Il presidente del Veneto, dopo il confronto sul decreto, pronto a investire sui presidi ospedalieri dismessi

Vecchi ospedali, Zaia pronto a riattivarli

VENEZIA - "L'incontro è andato bene, entro domani si chiuderà la partita con le misure economiche e le attività codificate dal decreto". Lo ha appena detto Luca Zaia, governatore della Regione Veneto al termine del confronto sul decreto. "Sono state introdotte deroghe per i lavori, tali da permettere che le strutture ospedaliere dismesse si possano rimettere in funzione con facilità - spiega Zaia - poi per il tema mascherine e altri presidi ospedalieri, sono state sottolineate le difficoltà di reperimento a livello internazionale, anche a causa delle truffe che girano e visto che ovviamente tutti le cercano. Per la questione dei respiratori meccanici, se ci avessero detto subito rispetto all'esperienza di Wuhan che il virus si combatteva al meglio coi respiratori meccanici, ci saremmo attrezzati meglio e prima. Siamo sempre preoccupati, anche se ci stiamo attivando, ma è sempre e solo valida una indicazione: i cittadini devono rimanere in casa per fermare il contagio". "Di merce, comunque, ne sta arrivando ogni giorni, oggi per esempio sono arrivati cento letti ad alta specializzazione per le terapie intensive: si continua giorno dopo giorno" le parole di Zaia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette

Clamoroso: scoperta una pizzeria aperta. Arriva la denuncia
CORONAVIRUS IN POLESINE

Pizzeria aperta nonostante i divieti