21/10/2020

ROVIGO

La Cisl dice "no" ai voucher nell'agricoltura

Fai Cisl Rovigo contraria alla proposta dell'assessore regionale all'agricoltura Pan

La Cisl dice "no" ai voucher nell'agricoltura

ROVIGO - "La Fai Cisl non è d’accordo con la proposta di ripristinare l’uso dei voucher in agricoltura". Lo afferma il segretario generale della Fai Cisl Padova Rovigo Gilberto Baratto, in relazione alla proposta formulata dall’assessore regionale all’Agricoltura Giuseppe Pan al Tavolo verde tenuto martedì a Mestre.

"L’agricoltura – prosegue Baratto – è una delle poche realtà che si sviluppa anche attraverso l’adozione di contratti provinciali, all’interno dei quali ci sono tutte le possibili forme di flessibilità lavorativa. L’accordo integrativo valido per la provincia di Padova prevede anche la possibilità di impiegare dei lavoratori con un contratto specifico denominato “raccolta” o con contratti a tempo determinato che tutelano la dignità dei lavoratori assunti. Se poi sono studenti, pensionati o inoccupati, ne trarranno un vantaggio sia sotto il profilo della retribuzione che del rispetto dovuto a tutti i lavoratori".

"Per rilanciare l’agricoltura – aggiunge il segretario generale dell’Ust Cisl Padova Rovigo Samuel Scavazzin – è importante ritrovare l’amore e l’interesse per il settore primario. In un momento in cui si parla sempre di più di agricoltura 4.0 e di qualità e tipicità per lo sviluppo del settore, è necessario puntare sulla formazione e intervenire sulla filiera partendo dalle maestranze. Non possiamo superare le difficoltà del momento improvvisando studenti o lavoratori che vengono da tutt’altri settori e rischierebbero di ostacolare il ciclo produttivo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette