28/11/2020

CORONAVIRUS

Coronavirus: le osservazioni al decreto di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna

I tre presidenti delle regioni hanno concordato una proposta inviata a Roma. Se passerà, già da stasera andrà in vigore

VENEZIA - Spedite dai tre governatori delle regioni più colpite dal Coronavirus, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, le osservazioni alla bozza di decreto del consiglio dei ministri per regolare la "vita" dei cittadini. Il presidente del Veneto, Luca Zaia, spiega quali sono le più importanti proposte inserite all'interno del testo: le misure per evitare il droplet tra persone (un metro di distanza affinché non si venga a contatto con le "goccioline") in tutti i luoghi al chiuso, ovvero l'entrata in centri commerciali, bar, ristoranti, pub, teatri e strutture ricettive di poche persone per volta. Chiusura confermata delle discoteche, nei luoghi di culto posti assegnati per mantenere le distanze previste tra le persone. Se verrà accolta la proposta, sarà valida dalle 24 di domenica 1 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette