21/10/2020

Pandemia

Sono 25 casi in Veneto: reparti blindati e obbligo di disinfettare i treni

Nell'ordinanza del ministero d'intesa con la Regione Veneto appena emessa c'è la forte preoccupazione "per la mancata identificazione del paziente zero".

Coronavirus, sono 19 gli isolati in Polesine

Sospensione di manifestazioni e iniziative di qualsiasi natura e di evneti in luoghi pubblici e privati, siano essi in all'aperto o al chiuso, chiuse le scuole dall'Infanzia alle superiori, i corsi professionali e i master. Sospesi anche i servizi nei musei e nei luoghi di cultura.

Tra le misure urgenti adottate dal Ministero della Salute e  dalla Regione Veneto per tutto il territorio regionale, compreso il Polesine, c'è anche la sospensione di ogni viaggio di istruzione, sia sul territorio nazionale che all'estero. Alle persone che hanno fatto ingresso in zone a rischio epidemiologico, devono isolarsi al domicilio.

La preoccupazione, secondo quanto riportato nell'ordinanza contingibile e urgente è "la mancata identificazione del caso indice", ovvero del paziente numero zero, in entrambi i focolai epidemici, di Vo' Euganeo e di Mira (Venezia). 

"Ritenuta la straordinaria necessità d urgenza di emanare le disposizioni per contrastare l'emergenza epidemiologica da Corona virus, si adottano tutte le misure di contrasto e di contenimento dalla diffusione del virus", premette l'ordinanza.

Tra le misure igieniche per le malattie a diffusione respiratoria l'ordinanza ricorda: lavarsi le mani, spesso, si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici palestre supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche, Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, non toccarsi gli occhi, il naso  la bocca e le mani, coprirsi bocca e naso, se si starnutische o tossice, non prendere farmaci antivirali, né antibiotici, a meno che non siano presctitti dal medico, pulire le supervici con disinfettanti, a bse di cloro e alcol, usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate. 

Le direzioni sanitarie, inoltre devono predisporre la limitazione dell'accesso dei semplici visitatori alle aree di degenza, preferibilmente una persona per paziente al giorno. Le case di riposo per non autosufficienti dovranno essere limitate ai visitatori e agli ospiti. Nei treni disinfezione giornaliere e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aere e via acqua

Sospesi anche tutti i concorsi, tranne quelli per il personale sanitario. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette