04/07/2020

EMERGENZA

Coronavirus, Molise bandisce veneti e lombardi

Chi arriva da Veneto e Lombardia dovrà comunicarlo al servizio sanitario: lo ordina la regione

Coronavirus, Molise bandisce veneti e lombardi

VENEZIA - Proprio come i cinesi. Il Molise "mette al bando veneti e lombardi". Il Coronavirus porta anche a fare questo. La Regione Molise ha stabilito che per l'accesso al territorio regionale ci sia l'obbligo di comunicazione (e nuove misure di quarantena) non solo per chi abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in Cina negli ultimi 14 giorni, ma anche per quanti provengano dalle aree italiane interessate dall’epidemia o vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni. Vale a dire Veneto e Lombardia.

Riguardo alle aree ritenute interessate dall’epidemia di infezione da nuovo coronavirus in Lombardia e in Veneto, l'azienda sanitaria molisana ha disposto che "i soggetti provenienti da tali aree, o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni e giungano in Molise per motivi di lavoro, di studio, familiari o per qualunque altra ragione, sono tenuti a comunicare la loro presenza sul territorio all’Autorità sanitaria locale, che provvederà a mettere in atto le adeguate misure di prevenzione della diffusione del virus".

 E ancora. "La segnalazione potrà essere effettuata al proprio medico curante, al numero del Ministero della salute 1500, al numero del Sistema territoriale 118".

"Gli eventuali casi posti in isolamento saranno presi in carico anche dalla Protezione civile per tutti i fabbisogni, quali fornitura di alimenti, farmaci. Si confida nel massimo senso di responsabilità dei molisani che, anche al solo sospetto, segnalino alle autorità eventuali contatti con i focolai nazionali ed internazionali".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette