07/04/2020

SANITA'

Coronavirus, sale a 23 il numero degli "isolati" in Polesine

Aumentano le persone in quarantena volontaria perché tornate dalla Cina

Coronavirus, sono 19 gli isolati in Polesine

ROVIGO - Da domani le prime persone che si sono sottoposte volontariamente all’isolamento precauzionale perché rientrate dalla Cina, e che finora non hanno sviluppato alcuna sintomatologia, potranno tornare alle loro normali attività. Il dipartimento di Igiene e Sanità, diretto dalla dottoressa Margherità Bellè, ha tuttavia registrato altri quattro casi di persone di ritorno dalla Cina e che si sono sottoposte alla quarantenza precauzionale in casa, sono in due diverse zone del Polesine.

Salgono così a 23 le persone che in tutto il Polesine ogni giorno tengono sotto controllo temperatura e sintomi, per escludere di essere stati contagiati in qualche modo dal terribile virus che sta colpendo il mondo intero.

Ad oggi, infatti, sono “40.235 i casi confermati di coronavirus in Cina e 909 i decessi. Fuori dal Paese sono stati registrati 319 casi in 24 nazioni, con un solo decesso”. Ad affermarlo il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus, nella conferenza stampa quotidiana a Ginevra che fa il punto della situazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette