24/10/2020

Tribunale

Dichiarato il fallimento di Ecoal, l’azienda di Alessandro Duò

Duò attualmente è ancora presidente di Asm Spa

Alessandro DuÚ BancAdria 13.jpg

Alessandro Duò all'uscita dalla sede di Bancadria dopo aver presentato la propria lista

ROVIGO - Ecoal, società capofila di quello che era “l’impero” di Alessandro Duò, è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Venezia.

La società non è infatti riuscita a fare fronte alle necessità della procedura concordataria avviata nel 2018, e ha presentato al giudice domanda di autofallimento. Domanda che è stata accolta e alla quale ha fatto seguito la nomina della dottoressa Anna Maria Salvador quale curatore fallimentare.

Le difficoltà di Ecoal, srl in cui era stata trasformata la società fondata da Duò, Adigest, si erano palesate fra il 2017 e il 2018. Tanto che il 3 ottobre 2018 la dirigenza aveva proceduto con il deposito di una domanda di concordato in continuità aziendale.

Duò, ufficialmente non più amministratore della sua creatura è ancora oggi presidente, ad esempio, di Asm Spa, la società controllata dal comune di Rovigo.

Nelle passate settimane i vertici di Ecoal sono giunti alla determinazione di rinunciare alla domanda concordato e di richiedere al giudice l’avvio di una procedura di autofallimento in proprio.

“La scelta di non procedere oltre con il piano concordatario - fanno sapere da Ecoal - è derivata in particolare dall’orientamento non favorevole fatto trasparire dall’Agenzia delle Entrate in relazione ad una domanda di transazione fiscale presentata. Inoltre a porre serie difficoltà operative per l’intera gestione concordataria, un pignoramento effettuato dall’Agenzia Entrate Riscossione che ha di fatto bloccato l’incasso di ingenti crediti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette