25/10/2020

ALLARME INQUINAMENTO

"Il futuro di Rovigo: un centro senza auto"

A dirlo, all'indomani dell'entrata in vigore dell'allerta rossa, è il primo cittadino Gaffeo

Gaffeo lancia la petizione contro lo spostamento del Tribunale

Il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo

ROVIGO - Il futuro di Rovigo, nella mente del sindaco Gaffeo, è chiaro: senza auto in centro. La situazione nel capoluogo, in tema polveri sottili, smog e inquinamento, ormai è tragica: i livelli di Pm10 nell’aria rischiano di compromettere la salute dei rodigini e da dieci giorni non scendo sotto i livelli di soglia consentiti.

Per questo il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo non ha dubbi: il futuro di Rovigo dovrà necessariamente essere un centro storico chiuso alle auto. "Non si tratta certo di un provvedimento che può partire domani. Ma la direzione verso la quale voglio andare è questa. Il centro storico senza auto. Chiaramente non è così semplice e immediato, è seguito dal tema dei parcheggi, dal tema del piano del traffico e da quello della mobilità lenta. Ma la direzione che voglio prendere è questa. Rovigo non ha più alternative". 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette