20/06/2021

POLESELLA

"Il 2020 sarà l'anno della messa in sicurezza di tutti i ponti"

A dirlo il primo cittadino Raito

Ponti del territorio osservati speciali

POLESELLA - Negli ultimi due anni il territorio di Polesella è stato interessato da una serie di problematiche relative a ponti collocati su scoli consortili. L’amministrazione comunale con in testa il sindaco Leonardo Raito e l’assessore Massimo Ranzani non hanno trascurato il tema e continuano il lavoro per la messa in sicurezza delle strutture, che occuperà il 2020.

"Sui ponti stiamo partendo con tutte le azioni di monitoraggio affidate a uno specializzato studio di ingegneria. Tutti i ponti di competenza comunale saranno verificati e avremo una mappatura concreta che ci consentirà anche di fissare le priorità. Credo saremo uno dei pochissimi comuni a effettuare questo tipo di lavoro che però è fondamentale. Il caso del ponte Morandi, nella sua tragicità, ha dimostrato quanto non si possano trascurare verifiche costanti e interventi, se si rendono necessari - spiegano sindaco e assessore - Già nel 2018 l’amministrazione comunale era stata chiamata a un intervento importante e dispendioso su un ponte a Raccano, e oggi si è alle prese con un nuovo problema su un ponte sito in Via Roma, di fronte alla stazione dei treni. In questi ultimi anni i problemi con i ponti sono stati molti, ma tutto ha una spiegazione. Molti manufatti risalgono a decenni fa quando il volume di transiti e di carichi erano molto più ridotti. In particolare i problemi riguardano e hanno riguardato il ponte sul Poazzo a Raccano e il ponte di fronte alla stazione dei treni. Sul primo siamo intervenuti piazzando un ponte d’acciaio che ha ripristinato una portata importante, mentre sul secondo stiamo esplorando tutte le possibilità e attendiamo un incontro con il Consorzio di Bonifica per una valutazione più concreta".

"Il Comune comunque non è stato fermo e si è attivato su molti fronti: fortunatamente per la stazione esiste una viabilità alternativa da via I Maggio, anche se resta il disagio soprattutto per il bar, ed è un grande dispiacere perché è gestito da una ragazza in gamba e che in passato ha subito molti furti. Stiamo studiando la situazione per una decisione definitiva. Allo stato attuale urge ripetere che il ponte non è percorribile nemmeno dai pedoni e dalle biciclette, che invitiamo a utilizzare la viabilità alternativa. Di certo progetteremo, e per la progettazione abbiamo presentato domanda di contributo su apposito bando nazionale, due ponti nuovi lì e a Raccano e andremo in cerca di risorse per le quali ho già preso contatti con ambienti governativi. Da soli, come Comune, sarà impossibile sostenere costi di svariate centinaia di migliaia di euro. Ma contiamo, con Regione, Ministero e Consorzio, di trovare soluzioni valide e plausibili per avere un sostegno che ci consenta di mettere in campo soluzioni definitive".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette