20/06/2021

ALLERTA SMOG

Continua il blocco del traffico, euro 4 ancora fermi

Questo il quadro del bollettino di Arpav. Per Rovigo allerta arancione fino a fine settimana

Lo smog schizza ancora in alto

ROVIGO - Non si allenta la morsa dello smog su Rovigo. Lo conferma il bollettino di Arpav, che prevede, sino al fine settimana, un livello di allerta arancione per il capoluogo del Polesine, che corrisponde al primo stadio di blocco del traffico. Dall'inizio dell'anno ci sono stati solo due giorni con un valore di concentrazione di polveri sottili nell'aria al di sotto della soglia di legge e uno che l'ha raggiunta, senza però oltrepassarla. Per il resto, sempre valori fuori scale. Non si sta parlando di limiti "teorici" o formali, ma di soglie poste a tutela della salute umana, dal momento che le polveri sottili provocano problemi cardiorespiratori e tumori. A Rovigo, da tempo, la situazione è seria. A fronte di un numero massimo di giorni con valori fuori soglia di 35, previsto dalla normativa, nel 2019 si è arrivati a 68. Praticamente il doppio.

Ora, dopo una breve pausa, che ha evitato, quasi per miracolo, l'entrata in vigore dell'allerta rosso, si riprende con valori non buoni. Almeno sino a lunedì, quindi, rimarrà in vigore il blocco del traffico di primo livello.

Ecco cosa comporta l'attivazione dell'ordinanza sindacale.

La temperatura interna di edifici adibiti a: • residenza ed assimilabili, adibiti ad uffici ed assimilabili, edifici adibiti ad attività commerciali ed assimilabili, non potrà superare i 19 gradi centigradi (con tolleranza di 2 °C);
• attività industriali ed artigianali ed assimilabili: la temperatura non potrà superare i 17 gradi centigradi (con tolleranza di 2 °C).

Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, pellet, cippato), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con una classe di prestazione emissiva, stabilita in base alla classificazione del D.M. 186/2017 inferiore alle “3 stelle”; sono vietate le combustioni all'aperto, anche in ambito agricolo, di materiale vegetale;
divieto di falò rituali, barbecue e fuochi di artificio, salvo deroghe previste. Divieto di spandimento di liquami zootecnici.
Divieto di sosta con motore acceso per tutte le categorie di veicoli.


Misure di limitazione alla circolazione (sospese nel periodo dal 16.12.2019 al 06.01.2020)
dal lunedì alla domenica, incluse le giornate festive infrasettimanali, dalle ore 8.30 alle ore 18.30:
• autoveicoli alimentati a gasolio, immatricolati prima del 1 gennaio 2006 classificati EURO 0 – EURO 1 – EURO 2 – EURO 3;
• autoveicoli alimentati a benzina, immatricolati prima del 1° gennaio 1997, classificati EURO 0 – EURO 1.
• autovetture alimentate a gasolio omologate ai sensi delle direttive rispondenti alla dicitura EURO 4;
• veicoli (ciclomotori e motoveicoli due, tre, quattro ruote) classificati ai sensi degli art. 52 e 53 del D. Lgs. 285/1992 e smi., a due tempi, non omologati ai sensi della Direttiva rispondente alla dicitura EURO1 e successive ed il cui certificato di circolazione o di idoneità tecnica sia stato rilasciato in data antecedente al 1° gennaio 2000;


I divieti di circolazione si applicano su tutto il territorio comunale, con esclusione delle seguenti strade:

Autostrada A13 per il tratto ricadente nel territorio comunale;
S.S.16 “Adriatica” per il tratto ricadente nel territorio comunale;
S.S.434 “Transpolesana” per il tratto ricadente nel territorio comunale;
S.R.88 (via Amendola) da confine comunale a rotatoria via Lina Merlin;
Via Lina Merlin da rotatoria via Amendola a rotatoria via Porta Adige;
Via Porta Adige da rotatoria via Lina Merlin a Tangenziale est;
S.R.443 (viale Porta a Mare) da Tangenziale est a confine comunale;

Per le deroghe a queste disposizioni, clicca qui.

Importante tenere presente come l'ordinanza non abbia valore unicamente nel centro di Rovigo, ma su tutto il territorio, frazioni comprese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette