20/06/2021

FIESSO UMBERTIANO

Invia il suo libro alla Regina e lei gli risponde

L'autore, ex deportato e coscritto di sua maestà, in “Una luce nel buio” racconta quanto vissuto in Polonia e Germania

L'ex deportato scrive alla regina. Lei gli risponde

Agostino Bononi, al centro

FIESSO UMBERTIANO - Agostino Bononi, classe 1926, nato e residente a Fiesso Umbertiano, è un vivace signore che ha raggiunto un’età di grande rispetto. Nel 2010, il Presidente della Repubblica l’ha insignito del Cavalierato al Merito della Repubblica Italiana, dopo che è stato pubblicato il suo libro di memorie dal titolo “una luce nel buio” che narra le vicende della sua vita di deportato in Polonia e Germania, durante la seconda guerra mondiale.

Agostino Bononi è nato nello stesso anno della Regina Elisabetta d’Inghilterra, alla quale ha inviato poco tempo fa una copia del suo libro; non credeva di ricevere risposta dalla Regina ed invece, poco prima delle festività natalizie, la risposta da Buckingham Palace è arrivata! "Gentile Signor Agostino - recita la risposta - La Regina desidera che io le scriva e la ringrazi per la sua lettera e per la copia del suo libro che Lei ha spedito come regalo per Sua Maestà. Sebbene non possa rispondere personalmente, la Regina è stata colpita dal desiderio che le ha rivolto per condividere le sue memorie e grandemente apprezza le sue gentili parole di sostegno. Sono per ringraziarla, ancora una volta, per il suo pensiero e per dedicare il suo tempo allo scrivere come lei ha riferito. Cordiali saluti, Susan Hussey Servizio della Regina".

Agostino Bononi si è sentito chiaramente lusingato dalla considerazione che la Regina Elisabetta ha dimostrato nei suoi confronti e continuerà nel suo progetto, legato ai contenuti del libro delle sue memorie, finalizzato a far conoscere e condividere, soprattutto con le giovani generazioni, le atrocità vissute in prima persona durante il secondo conflitto mondiale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette