20/06/2021

BADIA POLESINE

Volevano rubare dalla casetta della società, il dirigente li mette un fuga

Nel mirino l'Us Badia. I ladri sono stati avvistati dai ragazzi delle giovanili che hanno subito lanciato l'allarme

88854

BADIA POLESINE - Un lunedì sera ad altissima tensione, quello appena trascorso, a Badia Polesine. Qui, infatti, nella sede della società sportiva Us Badia Polesine, si sarebbe verificato un pericoloso e preoccupante faccia a faccia tra i calciatori del Giovanissimi e due ladri che si erano introdotti nella casetta della società, danneggiando gli infissi, pur senza riuscire, per fortuna, a rubare nulla. Tutto è cominciato in tarda serata, quando alcuni ragazzi della formazione giovanile, dopo un compleanno, avevano pensato di andare a dare due calci al pallone al parco Munari, da quale si vede benissimo la vicina casetta.

E, così, avrebbero notato due persone, a loro sconosciute, prima aggirarsi vicino alla casetta, studiando la situazione, poi entrare in azione: una si è introdotta, dopo avere aperto gli infissi, l'altra è rimasta a fare il palo. Hanno subito chiamato un dirigente, che si trovava a casa, ed è accorso. Ne è nato, un inseguimento, con l'uomo che avrebbe fermato uno dei due sconosciuti, nel frattempo scappati. A risolvere tutto, l'arrivo dei carabinieri. Nessun ammanco, in sede, ma danni agli infissi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette