27/07/2021

OCCHIOBELLO

Mercatone Uno: altri 5 mesi di cassa integrazione per i lavoratori

Una misura presa in attesa che le proposte di acquisto degli stabilimenti si concretizzino

Mercatone Uno al via il rilancio con Shernon Holding

Mercatone Uno, in Polesine, ha una sede a Santa Maria Maddalena

08/01/2020 - 10:09

OCCHIOBELLO - Altri cinque mesi di cassa integrazione, riportata, in virtù di un precedente accordo sindacale, ai livelli di reddito pre crisi, prima, cioè, che i venti di chiusura facessero scattare riduzioni di orario e, quindi, riducessero parimenti anche le buste paga. Questa la decisione che è stata presa, a livello ministeriale, per i lavoratori di Mercatone Uno, il colosso della produzione di mobili ed elementi di arredamento coinvolto in una gigantesca procedura di fallimento, con i 55 stabilimenti, tra i quali quello polesano di Santa Maria Maddalena, finiti sul mercato. L'inizio dell'anno ha visto arrivare, dal tavolo aperto al ministero, un'ottima notizia: la proroga, appunto, della "cassa".

In questo modo si è ritenuto di garantire un reddito ai lavoratori in attesa che le proposte di acquisto degli stabilimenti si concretizzino. La situazione, a questo proposito, è estremamente fluida, dal momento che si sono fatti avanti ben 14 soggetti interessati a subentrare, ma nessuno di questi sarebbe interessato a tutti i 55 stabilimenti presenti a livello nazionale. La situazione di Santa Maria Maddalena non sarebbe, comunque, delle peggiori, anzi: sarebbero numerose, aveva spiegato nel recente passato il sindaco di Occhiobello Sondra Coizzi, le proposte di acquisto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette