23/10/2020

ROVIGO

La violenza non si ferma: aggredita una ragazza

La giovane sarebbe stata aggredita e presa per il collo in via Oberdan

“Obbligata al burqa, chiusa in casa e stuprata ogni giorno"

ROVIGO - Una nuova aggressione in centro a Rovigo, subita, secondo le prime testimonianze, da una giovane donna, a opera di stranieri. Un episodio che emerge dopo la notizia della coppietta di 18enni picchiata e rapinata da due persone di colore, forse nigeriani, verso le 3 della notte tra sabato e domenica, in zona Multipiano, a Rovigo. I due, secondo la denuncia presentata ai carabinieri, avevano posteggiato l'auto e stavano rincasando, quando sarebbero stati affrontati dai due. Presi a schiaffi e minacciati, sarebbero stati costretti a consegnare documenti, 40 euro, ossia i contanti che avevano, e il cellulare della giovane, un modello appena acquistato, da circa 1200 euro.

Il clamore suscitato dalla vicenda, con tanto di interventi dei politici, ha fatto emergere un altro episodio, che si sarebbe invece verificato il venerdì precedente. Poco più di 24 ore prima. In quella occasione, invece, nella zona di via Oberdan, una giovane sarebbe stata presa per il bavero e aggredita da alcuni stranieri, di colore, forse ubriachi, che stavano spaccando bottiglie. A soccorrerla, un ex carabiniere.

"E' successo - spiega l'ex militare - verso le 20.30 circa di venerdì, in via Oberdan, dove ho incrociato una ragazza sui 18 anni, visibilmente agitata, che ho cercato di tranquillizzare. Mi ha riferito di essere stata presa per il bavero da alcuni stranieri, forse nigeriani, che spaccavano bottiglie lungo la via, forse ubriachi, e che aveva chiamato la polizia. La ragazza è scappata via senza attendere nessuno". 

Dopo questo veloce scambio di battute, la giovane sarebbe poi scappata, senza attendere le forze dell'ordine. "La avevo invitata a salire a casa mia per mettersi al sicuro - prosegue l'ex carabiniere - Ma se ne è andata di corsa".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette