19/09/2020

IL CASO

Il gesto infame: i ladri prendono di mira le barche dei pescatori

Sono decine le imbarcazioni colpite dai malviventi a Porto Tolle

Dalla parte dei pescatori: "Due interventi per la nostra pesca"

PORTO TOLLE - Non c'è pace, per i pescatori della Sacca di Scardovari. Dopo la devastante mareggiata della notte tra il 12 e il 13 novembre, che ha devastato decine di cavane, abbattendole, e il lungo contenzioso con la Provincia, per la concessione dei diritti esclusivi di pesca, ora anche i ladri: hanno razziato almeno 40 imbarcazioni.

Il furto, secondo le prime indicazioni, è avvenuto nella zona nota come "Tre Camini", nella notte tra il 5 e il 6 gennaio. Sicuramente ha operato una banda di più persone. I ladri hanno passato in rassegna le imbarcazioni, prendendo ciò che della attrezzatura ritenevano di valore e facilmente smerciabile. Danni e ammanchi per migliaia di euro.

La tecnica con la quale i malviventi hanno operato è molto semplice: hanno preso un barchino di un pescatore, col quale si sono spostati in laguna, per poi visitare una a una le barche e depredarle di motori, consolle di guida, manometri, radar e gps. Tutta strumentazione che ha un alto costo e un alto valore. Un ennesimo, duro colpo al lavoro della gente della Sacca.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette