25/09/2020

TAGLIO DI PO

Rapina con coltello e passamontagna. E poi si gioca tutto alle slot

Aveva minacciato la proprietaria di una azienda agricola con un coltello. Arrestato in una sala vlt dove si era già giocato quasi tutti i soldi

Rapina con coltello e passamontagna. E poi si gioca tutto alle slot

TAGLIO DI PO - Armato di un coltello da cucina e travisato con un passamontagna artigianale, è entrato all'interno dell'azienda agricola Azzalin Matteo di Taglio di Po minacciando la proprietaria intimandole di consegnare l'incasso. La donna spaventata ha aperto la cassa e si è allontanata. Lui avrebbe quindi preso i soldi dalla cassa. Circa 330 euro. "Se chiami i carabinieri ti ammazzo", avrebbe detto alla donna prima di uscire.

Ma lei ha allertato immediatamente il 112, e sono arrivati i carabinieri di Taglio di Po che hanno preso la denuncia della donna che ha descritto un uomo di 1 metro e 80 con una inflessione dialettale locale vestito di scuro ma con delle scarpe rosse. I carabinieri hanno allertato il Norm di Adria, e insieme hanno sospettato per le modalità che si trattasse dello stesso che aveva già rapinato un compra oro e responsabile di una rapina a Valliera.

Sono andati nella sua abitazione, ma non l'hanno trovato, hanno però notato la sua autovettura fuori da una sala vlt di Bosco Mesola e hanno trovato l'uomo che stava giocando alle slot machine.

In tasca aveva una 90ina di euro e in macchina aveva sul sedile anteriore il passamontagna artigianale utilizzato per la rapina. L'uomo, un 40enne, ha confessato. E' stato arrestato e condotto alla casa circondariale di Rovigo. IN poco più di un'ora si era già giocato alle macchinette quasi tutto l'incasso rubato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette