24/09/2020

ROVIGO

In Comune arrivano le telecamere

È stato approvato l'acquisto di tutto ciò che serve per rendere Palazzo Nodari più sicuro

Telecamere su sei nuovi varchi

ROVIGO - Telecamere, monitor e cavi di collegamento, insomma, tutto ciò che serve per rendere più sicuro il Comune. Il dirigente Christian Scalabrin ha firmato una determina per l’impegno di spesa a favore della fornitura di materiale hardware per la videosorveglianza.

In particolare la determinazione dirigenziale sottolinea come, al fine di installare una sistema di controllo e videosorveglianza nella sede comunale e nella casa del custode, si renda necessario “procedere alla fornitura di adeguato hardware, tra cui telecamere, monitor e cavi di collegamento”.

Individuata la ditta specializzata nella Elettromerola Point srl di Rovigo, Palazzo Nodari spenderà poco più di mille euro per installare la videosorveglianza “in casa”.

Ma non è certo l’unico luogo “sensibile” che il Comune deve sorvegliare. Sono infatti già pronti i soldi e i progetti per intervenire sulla messa “sotto controllo” anche di zone quali la stazione, la chiesa della Rotonda che per lungo tempo è stata circondata da vandali che disturbavano la quiete dei residenti del centro, ma anche le scuole del territorio.

A provvedere alla messa in moto del progetto era stata ancora l’amministrazione a guida Bergamin, senza però vederne poi i frutti che dovrebbero essere in procinto di arrivare con il nuovo anno, con la “nuova” amministrazione a guida Gaffeo.

Intanto si comincia con la messa in sicurezza del municipio, poi si vedrà.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette