24/09/2020

LUTTO

Eleonora, una morte che sconvolge la città

È stata trovata morta in casa sabato scorso, ora bisogna far luce su cosa sia successo

Una tragedia con tante domande

ADRIA - La città è sotto shock per la scomparsa di Eleonora Tosi, una mamma di 46 anni che lascia un figlio 14enne, da alcuni mesi portato al sicuro in una struttura protetta dei servizi sociali. La donna, infatti, si trovava nel tunnel della tossicodipendenza da molti anni, purtroppo non è riuscita a uscirne. Chi la conosce dice che vi abbia tentato più volte, ma è molto dura, e solo pochi vi riescono. Probabilmente si è trovata da sola con il suo carico di insoddisfazione esistenziale che neppure la nascita del figlio è riuscita a rimuovere. Il corpo senza vita è stato trovato nella sua abitazione in zona Risorgimento.

Molti gli interrogativi sul decesso, sui quali faranno luce i Carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione. Ancora non è chiaro chi abbia chiamato gli uomini dell’Arma: se qualcuno che era con lei e ha capito il dramma che si stava prospettando o qualche vicino che avrebbe notato qualcosa si strano attorno a quella casa dove non appariva nessun segno di vita. Così pure c’è da capire che cosa abbia provocato la morte.

Il decesso, secondo la nota ufficiale diramata sabato in tarda mattinata, sarebbe stato provocato da un arresto cardiaco causato da un’emorragia, le cause sembrano essere legate alla sua tossicodipendenza, anche se si esclude l'overdose. Non è escluso che possa essere morta per dissanguamento, dal momento che sarebbe stata trovata una ferita nell’inguine.

Secondo qualche testimonianza ci sarebbe stato, nel corso della notte tra venerdì e sabato, una disperata corsa in ambulanza verso l’ospedale nel tentativo estremo di strapparla alla morte. Sarà ora la Procura, che deciderà se procedere o meno con l’autopsia o se saranno sufficienti gli accertamenti medico sanitari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette