21/09/2020

PAPOZZE

L'abbraccio del paese ai nuovi nati e ai maggiorenni

La festa degli auguri si è tenuta venerdì 27 dicembre

PAPOZZE - Una giornata speciale, quella del 27 dicembre scorso, quando si è tenuta la Festa degli auguri per i quattro nuovi nati del 2019 e per i dieci diciottenni che nell’anno che si appresta a concludersi hanno raggiunto la maggiore età.

I migliori auguri ai nati nel 2019 e ai diciottenni che hanno raggiunto la maggiore età, sono stati infatti formulati dagli amministratori, il sindaco Mosca e l’assessore Mancin, dal presidente della biblioteca Rigoni, e da Sandra Dall’Occo del gruppo “Il tuo primo libro” che ha progettato ed organizzato l’incontro che chiude un anno assai positivo , almeno dal punto di vista culturale.

Ai quattro nuovi nati, Nicolò Macagno, Jacopo Marangoni, Fabiha Rehaman, Aurora Rizzato, è stato consegnato un libretto tattile, costruito appositamente perché, recita la motivazione, “ leggere a un bambino è un atto d’amore e i genitori che condividono la lettura con i propri figli hanno la netta percezione che il tempo rallenti la propria corsa e di come la lettura li aiuti a sognare”.

Ai diciottenni, Alex Aceto, Benedetta Braghin, Andrea Contato, Angela Ferro, Letizia Giani, Asia Maccagno, Federica Osti, Massimiliano Roma, Nicolas Vendemiati, Gherry Zennaro, una pergamena per ufficializzare il loro ingresso nel cosiddetto mondo dei grandi e un libro ciascuno messo a disposizione dall’editrice Apogeo di Paolo Spinello.
Al termine, dopo le foto di rito, il ringraziamento del sindaco Mosca a tutti i numerosi presenti, che hanno fatto corona attorno ai festeggiati per dimostrare il calore e l’affetto della comunità, al gruppo de “Il tuo primo libro”, che si adopera per favorire relazioni e i contatti generazionali e naturalmente ai festeggiati, ricordando loro di essere ora divenuti cittadini compiuti e realizzati, di coltivare l’amore per il proprio paese, di averne cura perché Papozze sarà migliore nella misura in cui tutti indistintamente, grandi e piccoli, giovani e meno giovani, potranno collaborare alla sua crescita.

Sono seguiti gli auguri per anni a venire, perché siano felici per tutti, e il brindisi finale, con la soddisfazione da parte degli organizzatori di aver lasciato nella mente dei presenti un messaggio positivo ed ottimista.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette