26/09/2020

ROVIGO

Una messa per i vigili del fuoco: "La loro è una missione"

La suggestiva liturgia natalizia al comando provinciale

Tantissime persone alla messa di Natale dei vigili del fuoco, un appuntamento che, sempre più, si sta caratterizzando come una tradizione della Vigilia, attraendo un pubblico sempre maggiore, sia per il fascino dell'ambientazione, il comando provinciale, che per la semplicità e il valore dei messaggio che vengono lanciati nel corso della liturgia, che per l'ammirazione che tutti nutrono per l'opera quotidiana dei pompieri.

"Non chiamiamoli eroi - ha esortato il cappellano del corpo, don Gianni Vettorello, rivolgendosi alla platea, che ha occupato tutti i posti disponibili, con decine di persone rimaste in piedi, anche fuori dalla sala dove si celebrava la messa - Lo sono, chiaramente, eroi. Ma loro preferiscono essere considerati come uomini che hanno un missione: proteggerci. Questo è il loro lavoro, ma è anche molto di più. Perché un lavoro è una cosa, una missione un'altra. E questa è una missione che resta tutta la vita, loro continueranno a svolgerla, anche dopo la pensione, continueranno ad adoperarsi, in varie maniere, per il bene delle altre persone".

Conclusa la liturgia, alla quale hanno preso parte le famiglie dei vigili del fuoco, ma anche tanti semplici cittadini che hanno voluto abbracciare, idealmente, chi ogni giorno si adopera per loro, è stata la volta del rinfresco, con dolci e anche cioccolata calda. Una Vigilia speciale, che sempre più persone scelgono per la più attesa delle fese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette