29/09/2020

LA PROPOSTA

Il nuovo progetto per andare in piscina in bici

Si tratta di un passaggio ciclopedonale che da via Vittorio Veneto porti in piscina. Presentata oggi la proposta da Fratelli d'Italia

ROVIGO - Un nuovo progetto per permettere di andare in piscina in bici in sicurezza. A presentarlo, questa mattina nella sala gruppi del comune di Rovigo, il consigliere comunale Fratelli d'Italia, Mattia Moretto, insieme ad Adriano Mantoan responsabile provinciale per la sicurezza e ai dirigenti di partito Matteo Silvestri e Claudio Boreggio. 

"Questa mattina ho fatto protocollare una interrogazione con la quale noi proponiamo un progetto di interesse per tutta la città - spiega Mattia Moretto - Si è parlato a lungo, soprattutto in campagna elettorale, della sicurezza dei ciclisti a rischio nel tentare di raggiungere la piscina. Sicurezza che ora, appunto, non c’è. Ma abbiamo una soluzione. Un collegamento da via Vittorio Veneto che arrivi al polo natatorio da dietro. Andrebbe a rispondere in maniera importante ad una esigenza di tutti e riqualificherebbe un'area demaniale già in carico al consorzio che passa vicino alla ciclabile di via Forlanini. Si capisce come potrebbe essere importante anche in una ottica futura di mobilità sostenibile circolare. Abbiamo parlato in via informale e interlocutoria con il consorzio e ci hanno risposto positivamente per quanto riguarda la fattibilità dell’opera".

"Vogliamo dimostrare che Fratelli d'Italia vuole essere partecipe e propositiva nei confronti dell’amministrazione, non vogliamo criticare ma dare risposte, e questa è una proposta utilissima", aggiunge Silvestri.

Il progetto, in poche parole, consiste nella realizzazione di una ciclabile che potrebbe collegare via Vittorio Veneto e viale Porta Po, totalmente immersa nel verde nella zona denominata "bosco Valdentro" costeggiando il canale Ramostorto per circa 820 metri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette