02/04/2020

L'INTERVENTO

"Palazzo Angeli: a qualcuno va dato il merito"

"Palazzo Angeli: a qualcuno va dato il merito"
Ho letto con attenzione quanto scritto sulla stampa circa la Cerimonia di apertura ufficiale della nuova sede universitaria di Giurisprudenza a Palazzo Angeli a Rovigo il 18 ottobre scorso, come pure quanto scritto oggi sui giornali circa la inaugurazione ufficiale avvenuta ieri da parte della Presidente del Senato Casellati della sede distaccata di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara. Un grazie innanzitutto alla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che ancora una volta ha creduto in Rovigo ed ha investito sulla nostra città. Ma un grazie, e mi sento di dirlo da ex-assessore della Giunta presieduta dal Sindaco Paolo Avezzù, a chi ha avuto l’intuizione, a mi riferisco al Sindaco Paolo Avezzù, fin dalla campagna elettorale 2001, di finire il restauro di Palazzo Angeli, poi di approvare nel 2003, ancora quando ancora ero Assessore, il progetto di restauro di Palazzo Angeli, poi ancora nel 2004 di ottenere dalla citata Fondazione un contributo di oltre 3 milioni di euro per il recupero del Palazzo ed infine nel 2005 di definire, con atti ufficiali, la destinazione di Palazzo Angeli a sede universitaria per Giurisprudenza, grazie anche alla felice intuizione del prof. Luigi Costato. Oggi pare che quanto avvenuto sia nato per caso o nato sotto un fungo, ma, e i documenti lo testimoniano, nessuno si può mettere al petto medaglie che non sono sue.  Va dato merito a chi, da buon amministratore della città di Rovigo, ha pensato molti anni fa a tutto questo e ben dopo 14 anni il tutto si è finalmente realizzato. Ne sono contenta come cittadina e come una che di quella squadra che ha pensato a tutto questo ne ha fatto parte.

Eva Grandi

Già Assessore della Giunta Avezzù

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette