31/03/2020

CLIMA E AMBIENTE

"Eventi devastanti, è finita l'era del negazionismo climatico"

"Eventi devastanti, è finita l'era del negazionismo climatico"
Se fossi credente comincerei a pensare seriamente che le piaghe bibliche  sono una realtà visti gli eventi climatici degli ultimi anni, ma chi brandisce cricifissi e bibbie nelle proprie crociate contro gli ultimi è tra i miscredenti del cambiamento climatico e nega che le attività antropiche abbiano tale e tanta influenza sul clima. Poi arriva la Nemesi, la vendetta in forma di eventi devastanti, magari appena dopo che in consiglio regionale veneto gli stessi miscredenti negazionisti hanno bocciato alcune istanze di intervento per arginare in prospettiva tali eventi o mitigarne gli effetti, e  si mettono a frignare sul latte versato. E invocano, come sempre, costosi interventi a valle del problema come il MOSE. Un'opera quasi inutile, interviene dopo i 110 cm di marea, fatta male, già deteriorarata in parte e con un costo di manutenzione folle, 100 milioni di euro annui a carico dei contribuenti veneziani, che tra tangenti e prebende varie ha visto lievitare i propri costi da 1 miliardo e 600 milioni di euro agli attuali 7 miliardi. Ovviamente la colpa del mancato funzionamento viene addossata a chi  chiedeva rispetto della natura, avvusava del malaffare legato al MOSE e segnalava la contiguità opaca di certe forze politiche con quel malaffare. "Se pianze el morto par ciavare el vivo", si dice in Veneto. Per Venezia sarebbe bastato restringere le bocche di porto ai livelli pre petrolchimico a Marghera, ma ci sono le grandi navi da crociera da far entrare in laguna e allora che importa se Venezia sprofonda, basta arrivino i schei. Per il problema complessivo dovremmo davvero diventare tutti più "gretini": il negazionismo climatico ci ha portato a ciò che vediamo, cominciare ora a prendere seriamente la cosa è forse pure tardi, ma meglio tardi che mai. E le conseguenze del mai credo siano più chiare adesso.

Vanni Destro Comitato per l'art.32 Polesine

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette

Clamoroso: scoperta una pizzeria aperta. Arriva la denuncia
CORONAVIRUS IN POLESINE

Pizzeria aperta nonostante i divieti