18/01/2022

GRUPPO ASTROFILI POLESANI

E' stata la festa dell'Astronomia

Due giornate speciali, che entreranno nella storia dell'associazione

E' stata la festa dell'Astronomia

26/10/2019 - 10:44

ROVIGO - Il 19 e 20 Ottobre si è svolta per la prima volta in assoluto la festa dell' Astronomia, organizzata dal Gruppo Astrofili Polesani. "Questa fantastica vetrina - spiegano gli organizzatori dell'evento - è stata resa possibile solo e grazie al contributo di Asm Set , con l'interessamento di Cristina Folchini, che ha preso a cuore l'impegno dimostrato dal gruppo astronomico rodigino, ben noto per le attività divulgative e di ricerca, non solo in città, ma anche riconosciuto ormai a livello nazionale". Fondamentale anche l' impegno di Barbara Rigobello, dirigente del Censer, per la disponibilità data con il padiglione D e la sala Rigolin per le conferenze. La manifestazione si è svolta presso il Censer di Rovigo nel padiglione D e nella rinomata sala Rigolin. Durante i due giorni di manifestazione dedicata all'Astronomia, è stato possibile assistere sabato 19 in sala Rigolin, alle conferenze di esperti mondiali come Leopoldo Benacchio, Roberto Ragazzoni, Marco Bellano, Simone Zaggia e il climatologo Massimiliano Fazzini, volti illustri nel mondo scientifico internazionale. Nel frattempo la manifestazione si svolgeva anche nel padiglione D, con l’esposizione da parte di molti gruppi astrofili, provenienti da diverse zone del Veneto, con attrezzature scientifiche, didattiche, astrofotografie del cosmo e molte altre attrazioni. Domenica 20 Ottobre replica della mostra con le stesse esposizioni e l'aggiunta di una serie di conferenze astronomiche presentate dai soci del Gruppo Astrofili Polesani, facendo il tutto esaurito nei posti a sedere con Sara Surico, Enzo Bellettato, Giorgio Cavallarin, Alberto Corso e Luca Boaretto. Interessanti e molto affascinanti tutte le attrazioni di tutti i gruppi veneti. Hanno lasciato il pubblico molto colpito, dai visori di ultima generazione, ai grandi telescopi e alle attività didattiche per i ciechi. Altrettanto interessanti le attività di ricerca dei nostri rodigini, con Mario Campion che ha presentato i suoi studi sulla forza di gravità e presi in esame anche da enti internazionali, grazie al suo gravimetro, strumento auto costruito ed esposto durante la manifestazione. Presentati anche gli studi sul Sole con annessa osservazioni e solare del presidente Marco Barella, che osserva il sole ormai da oltre 25 anni e i suoi dati vengono registrati anche alla U.A.I. (Unione astrofili italiani). Altrettanto interessanti le bilance spaziali e la piccola esposizione di Geologia, portata da Alberto Parri. I visitatori sono stati a migliaia, soprattutto la domenica, cogliendo di sorpresa tutte le associazioni presenti ma con vera soddisfazione. "Siamo veramente felici di aver portato questa importante vetrina a Rovigo, per la prima volta nella nostra città, un occasione unica per noi e i risultati si sono visti - afferma Marco Barella, presidente Gap - ingrazio di cuore, a nome di tutto il Gruppo Astrofili Polesani, Cristina Folchini ed Asm Set, perché il contributo dato è stato fondamentale per la riuscita di questo evento. Ringrazio anche Barbara Rigobello per la grande disponibilità avuta, a nome del Censer, quando a noi sembrava inarrivabile, ma grazie anche a lei è stato possibile. Un particolare ringraziamento per il patrocinio concesso dal Comune di Rovigo e dall’Unione Astrofili Italiani (Uai). In fine ringrazio tutti i soci del Gruppo Astrofili Polesani che hanno partecipato in maniera impeccabile, un bel gioco di squadra che ha portato nella nostra città due giorni di grande scienza e un ringraziamento alle amministrazioni in genere". Luca Boaretto, vicepresidente del Gruppo Astrofili Polesani, spiega: "E' stata la prima volta per noi, eravamo pieni di ansia e temevamo andasse storto qualcosa, ma invece ce l'abbiamo fatta. Importante è stata la collaborazione di tutti i soci che hanno dato disponibilità, ma altrettanto importante e fondamentale anche l'impegno da parte della nostra socia Sara Surico, che ha dato dritte importanti al gruppo, vista la sua grande esperienza per lavoro, essendo anche una guida del Roverella. L'esperienza di ognuno ha portato un contributo enorme al gruppo. E' stato un enorme successo, con moltissimi visitatori. Questa manifestazione entrerà nella storia del nostro gruppo ma anche nel lustro della nostra città". "Il Gruppo Astrofili Polesani - chiude la nota - ringrazia e ribadisce l' importanza della collaborazione con Cristina Folchini di Asm Set, perno fondamentale e di Barbara Rigobello con il Censer e tutto lo staff, che ha aiutato il Gap nell'allestimento di questa grandissima manifestazione che è risultata un vero e proprio scientific day".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette