31/03/2020

L'APPELLO

L'ultima speranza per ottenere la Zes in Polesine

L'ultima speranza per ottenere la Zes in Polesine
Stiamo aspettando un emendamento da inserire nella finanziaria, che è l’ultima speranza per l’istituzione della zona economica speciale. Abbiamo sollecitato i parlamentari veneti e i nostri sottosegretari. Lavoriamo con persone che, in passato, hanno dimostrato sempre di sostenere il percorso della zes dei comuni polesani e di Marghera e ci aspettiamo gesti conseguenti. Rimangiarsi la parola sarebbe imperdonabile e la politica nazionale andrebbe condannata tutta di fronte a un immobilismo e a una sottovalutazione dei problemi del territorio della provincia di Rovigo, con indicatori socio economici che stanno evidenziando in modo chiaro le sofferenze legate a un impoverimento e a una perdita di forze giovani e di famiglie e di imprese che lasciano la provincia. Eppure, si tratta di un territorio da cui, in passato, tutti hanno attinto: terreni, manodopera, ambiente. Un territorio che ha supportato, nell’interesse nazionale, insediamenti come la centrale Enel. Un territorio che ha sviluppato una rete infrastrutturale importante, che fornisce un retroterra unico a un porto strategico come quello di Venezia. Un territorio che è crocevia delle linee mediterranee, delle direttrici nord-sud ed est-ovest. Confidiamo che Baretta, Variati, Martella e tutti i parlamentari veneti sappiano fare squadra per restituire un ruolo significativo al Veneto nel contesto economico internazionale. Come polesani e amministratori locali, ci attendiamo una risposta concreta. Una bocciatura sarebbe una vergogna.

Leonardo Raito Sindaco di Polesella

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette

Clamoroso: scoperta una pizzeria aperta. Arriva la denuncia
CORONAVIRUS IN POLESINE

Pizzeria aperta nonostante i divieti