03/04/2020

AMBIENTE E SALUTE

"Basta incendi in discarica, serve maggiore sicurezza"

"Basta incendi in discarica, serve maggiore sicurezza"
Le discariche di rifiuti sono senza dubbio siti da trattare con attenzione somma.Tutto va messo sotto controllo e ogni minimo problema va preventivato e messo in conto. Fuoriuscite di percolato che possono inquinare le falde acquifere o fenomeni combustivi che possano liberare nell'aria diverse pericolose sostanze inquinanti sono da evitare assolutamente. La salute di chi vive li attorno sarebbe indubbiamente messa a grave repentaglio da simili eventi. Per questo chi le gestisce e chi le da in gestione devono essere attenti, preparati e dotati di tutti gli strumenti atti ad evitarli. E se siamo ormai tristemente abituati, negli ultimi anni, alla notizia del rogo improvviso e, spesso, doloso in capannoni in cui vengono stoccati rifiuti, magari senza autorizzazione, ci colpisce ancor di più se una discarica autorizzata addirittura a ricevere rifiuti speciali sia scenario di improvvisi episodi di combustione. A Villadose, a Taglietto 1, precisamente, è accaduto la scorsa notte e lo spegnimento dell'incendio ha richiesto diverse ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco. Il fumo ha lambito aree abitate e l'odore acre e irritante ha accompagnato per diverse ore la vita dei villadosani e degli abitanti dei territori circostanti. Arpav ha analizzato le emissioni e rassicurato sulla loro non nocività, ma gli inquinanti sono per legge soggetti a limiti sotto i quali si dichiarano innocui, si sa. Peccato che esista l'inghippo del bioaccumulo che fa si che quegli stessi inquinanti si fermino negli organismi avvelenandoli lentamente. Sarebbe il caso di tenerne conto sempre, in casi come questo e quando si rilasciano autorizzazioni a impianti potenzialmente inquinanti. Una Vas (valutazione ambientale strategica) che metta al riparo dalla concentrazione di quegli impianti in aree circoscritte dovrebbe essere un dovere politico-amministrativo per salvaguardare salute e ambiente. Ora il Polesine di discariche importanti ne ha un paio sul proprio territorio, Villadose e Torretta, e una ai confini, Sant'Urbano, più una miriade di altri siti dai quali possono derivare emissioni nocive.

Maggior sicurezza significherebbe anche tenerne conto ogni qualvolta si presentasse l'ennesimo progetto. Chiediamo massima attenzione e controllo sull'esistente e valutazioni sensate su quanto proposto in futuro. Se la difesa del territorio e di chi lo abita è un valore per chi lo amministra non ci siano indifferenza e distrazione, ma coscienza e attenzione che vadano oltre le convenienze economiche.

Rete dei comitati polesani ambiente e salute

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette