22/05/2022

MUSICA

Il giovanissimo talento polesano in lizza per il premio Donida

Giovanni Guarnieri, in arte Giovi, ancora una volta in semifinale per un premio nazionale

Il giovanissimo talento polesano in lizza per il premio Donida

17/10/2019 - 05:32

ROVIGO - La collaborazione artistica tra la trevigiana Massimo Francescon Band e il sedicenne rodigino Giovi (Giovanni Guarnieri) frontman del gruppo musicale dei Bamboo continua a produrre nuovi risultati, dopo la partecipazione ad “Amnesty – Voci per la Libertà”, festival nell'ambito del quale si erano aggiudicati il Premio Web Social duettando nel brano “Quello che io non so”, e quella a Faenza al Festival M.E.I. la più importante manifestazione nazionale dedicata alla musica indipendente, la Commissione esaminatrice del prestigioso Premio nazionale Donida li ha infatti selezionati inserendoli tra i semifinalisti che si affronteranno sabato al Teatro Arena del Fico di Bologna nella sezione “compositori”. Il duo presenterà un inedito scritto da Giovi e arrangiato dalla Massimo Francescon Band (Massimo Francescon alla voce; Alberto Turchetto e Antonio Moret alle chitarre; Marco Dassi al basso e Ludovico Antiga alla batteria). Il Premio è dedicato alla memoria del famoso Maestro Carlo Donida, a lungo collaboratore di Mogol e compositore di memorabili brani della canzone italiana interpretati da Lucio Battisti (tra questi “La Compagnia” cantata nel 2007 anche da Vasco Rossi), Patty Pravo, Luigi Tenco, Charles Aznavour, Tom Jones o Chet Baker.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0