06/12/2021

TRA VILLE E GIARDINI

Una serata di poesia e passione

La potente voce di Eva canta l’amore per la vita

Una serata di poesia e passione

17/08/2019 - 15:15

ROVIGO - Quello che si dice: un bel concerto. Bel sound, testi importanti, brani inediti, una voce che trasuda passione e amore per la musica e per la vita, pur nelle pesanti difficoltà. E’ stata una gradevolissima performance artistica, quella di Eva Pevarello, la cantautrice vicentina lanciata da X Factor 2016, che si è esibita per Tra ville e giardini XX, ieri sera, 16 agosto, nel lussuoso giardino di Palazzo Bentivoglio a Castelmassa (Ro). Penultimo concerto della rassegna estiva made in Polesine, quello di Eva è un evento nell’evento, perché ha reso possibile ascoltare una voce in evoluzione, di quelle da “tenere d’occhio” nel nuovo panorama musicale italiano. Ed è già una Eva notevolmente cresciuta dai tempi del talent di Sky e che promette ancora altri sviluppi. Buona presenza scenica ed una personalità delicata ed intimista che vien fuori come un racconto di verità, che fa subito empatia; e che va di pari passo con i suoi testi, scanditi in un soul morbido e a tratti graffiante, strisciato di blu, ma sempre vissuto “fino in fondo”, appunto come canta nell’inedito d’esordio “Voglio andare fino in fondo”, scritto per lei da Giuliano Sangiorgi. Il concerto si apre su “Cosa ti salverà”, presentata tra le “nuove proposte” di Sanremo 2018, che è come un manifesto del suo pensiero. “Dopo una brutta malattia e tanto tempo che non scrivevo – ha confidato Eva con voce emozionata – mi son convinta che niente capita per caso e quello che capita è perché ci deve insegnare qualcosa. Io ho imparato che la vita è il regalo più grande che abbiamo”. Segue un ricordo per la recente scomparsa della conduttrice Nadia Toffa e l’attacco di “Un’altra corsa”, altro testo appassionato che vede la vita come una giostra, “salite uno per volta e poi anche per te si girerà”; e poi “Solo tu”, bellissimo brano dove tutta la timbrica potente e graffiata di Eva può accarezzare le note e scandire la poesia del testo con intensa drammaticità: “doveri quando stavo male? Il tuo non è mai stato amore. Solo tu mi hai lasciato andare”. La scaletta è tutta di pezzi originali di Eva, eccettuati un omaggio ad Amy Winehouse e al Domenico Modugno di “Dio come ti amo”. La cantautrice sta lavorando al suo album di debutto, ma per ora ha pubblicato soltanto alcuni singoli e gli altri pezzi li canta live, come veri inediti. E’ il caso del brano di chiusura concerto, assolutamente inedito, praticamente presentato in anteprima, intitolato “Digiuno (dai tuoi mostri)”. E’ invece in programmazione radiofonica “Al confine tra me e me”, pubblicato a gennaio di quest’anno, eseguito in solitaria da Eva, ma che nella versione originale è cantato col rapper campano Ghemon. Una piacevole serata con una cantautrice davvero in ascesa, che ha ancora molto da dire e da cantare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette