22/05/2022

ADRIA

Csa, "Il commissariamento non è la soluzione"

Il sindaco: "Nonostante i problemi, non è questa la strada"

Csa, "Il commissariamento non è la soluzione"

06/07/2019 - 17:36

ADRIA - “La nostra posizione contraria al commissariamento è nota da anni ad Adria, da tempi non sospetti, quando eravamo all’opposizione e non avevamo nessun potere di nomina. Ricordo che il commissariamento viene deciso dalla regione in base a condizioni precise,(come il bilancio in rosso). Non esiste  commissariamento politico a tempo, e nel momento in cui arriva il commissario, mandato dalla regione con obiettivi precisi, rimane in carica fino a quando non li ha raggiunti”. La posizione del sindaco Omar Barbierato e della sua squadra è chiara: pure in un momento non facile, per il Csa, tra nuova positività al batterio della legionella (LEGGI ARTICOLO) e continui attriti tra vertici da una parte e sindacati e lavoratori dall'altra, la soluzione non potrà essere quella di un commissario di nomina regionale. "Il nostro pensiero - prosegue la nota -sul tema è sempre stato trasparente dal 2016 ad oggi. Il territorio e la politica si devono preparare e devono avere gli strumenti per affrontare la riforma delle Ipab che aspettiamo da anni e confrontare sugli strumenti perchè il servizio possa rimanere pubblico e di qualità”. “Nonostante non fosse stato invitato all’incontro dal  prefetto, il componente del Consiglio di amministrazione del Csa Simone Mori, si è presentato alla riunione a titolo personale, per portare la propria solidarietà ai lavoratori, insieme a quella di  Sabrina Visentini (assente per motivi di lavoro)”. "In questi mesi e nei prossimi continueremo – conclude Barbierato - ad effettuare il nostro ruolo di controllo e di proposta verso l’attuale Cda, dalla parte di lavoratori, ospiti e familiari come abbiamo sempre fatto in questi anni, per il bene comune del nostro Centro Servizi Anziani”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0