19/05/2022

POLESELLA

Polesella Viva: "Il nostro programma è concreto e basato su cose fattibili"

Il candidato sindaco Emanuele Ferrarese replica alle accuse di Raito

Polesella Viva: "Il nostro programma è concreto e basato su cose fattibili"

24/05/2019 - 15:47

POLESELLA - La lista Polesella Viva, in corsa per le elezioni comunali di Polesella, risponde al comunicato in cui la lista avversaria, Polesella Domani, analizza i punti dei due programmi elettorali mettendoli a confronto (LEGGI ARTICOLO) "Leggiamo in Rovigoindiretta.it che il nostro avversario sindaco uscente Raito si permette un’analisi comparativa dei programmi elettorali. Urge quindi una specifica risposta - spiega Gianluca Marangoni -. Raito afferma che nel programma della nostra lista POLESELLA VIVA non si fa cenno alle Zone Economiche Speciali, mentre il suo programma ne propone il supporto, la risposta del nostro candidato Sindaco è la seguente: “Come abitudine del sindaco uscente Raito, le affermazioni si basano su fatti non concreti, le ZES non sono una cosa certa ed illudere gli abitanti di Polesella in fase elettorale di uno sviluppo ipotetico significa non rispettarli!”". E prosegue con il turismo: "Anche in merito al tema del turismo le parole di Raito provano a sminuire il nostro programma riportando una ipotetica carenza in merito agli interventi previsti per l’intercettazione dei flussi turistici; anche su questo il nostro candidato sindaco Emanuele Ferrarese ieri, durante la presentazione approfondita del programma elettorale alla presenza dell’Ass.re Regionale Cristiano Corazzari, ha incalzato il rivale Raito con le seguenti parole: “Chi afferma che il turismo è uno dei fondamenti sui quali far crescere Polesella dice una grande falsità, d'altronde la lista nostra avversaria ha dichiarato di vantare 48.000 presenze annue nel nostro Paese, che, se la matematica non è un’opinione, significano 131 turisti al giorno! Beh, mi pare evidente sia un abbaglio bello e buono! Il turismo è importante e dialogare con chi gestisce il passaggio delle navi è una cosa da fare assolutamente, ma … non parliamo di Polesella come meta turistica perché un minimo di dignità intellettuale è bene averla”. La lista POLESELLA VIVA con il suo candidato sindaco Emanuele Ferrarese "ha redatto e spiegato approfonditamente un programma elettorale assolutamente concreto, basato su cose fattibili e sicuramente in totale disaccordo con la politica della lista del sindaco uscente. La lista POLESELLA VIVA ha esplicitamente dichiarato che in caso di vittoria NON darà seguito alla realizzazione della rotatoria su via Magarino spiegandone approfonditamente le motivazioni: “creare una rotatoria in quel punto significherebbe invitare tutte le auto provenienti da Rovigo ad accedere di li, incanalando il traffico su via Magarino, una strada dove 2 auto passano a fatica. Pensare ad un intervento del genere significa chiudersi gli occhi difronte al danno di viabilità che ne causerebbe, significa dimostrare la totale mancanza di un’idea di pianificazione! Non va inoltre tralasciato l’elevatissimo costo necessario per realizzare tale intervento a carico degli abitanti di Polesella” continua Ferrarese “e contrariamente a quanto sostiene il nostro competitor, tra i benefici non è annoverabile il collegamento Polesella/Polesella 2000, in quanto si tratta di un obiettivo comunque raggiungile senza esborsi per il Comune". Infine Ferrarese dichiara: “Inopportuna e inutilmente costosa è la ventilata ristrutturazione del fabbricato ex cinema Vittoria da destinare a sale polivalenti e ambiente museale finanziata, in parte, da denaro della collettività: si tratta di un immobile non ristrutturabile perché vetusto, non rispettoso delle normative in materia di rischio sismico e sicurezza, dunque eventualmente da abbattere e ricostruire con esborsi, com’è facilmente immaginabile, esorbitanti. Tuttavia, non si tratta di una questione che si deve ignorare o rimandare ulteriormente nel tempo, perché non vogliano equipararci alle passate amministrazioni che hanno sempre scelto di lasciare in eredità “il fardello” a chi è venuto dopo. Perché non utilizzare le opportunità che la legge ci offre, ovvero ricercare e puntare sull’investimento privato? Se ce ne darete la possibilità vi dimostreremo che queste idee sono possibili con enorme beneficio per tutta la collettività”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0