22/05/2022

CALCIO SERIE D

Delta, l'inferno continua: anche l'Este passa al 'Cavallari'

Biancazzurri ko 1-0, terza sconfitta di fila e playoff sempre più lontani. E scoppia il caso Sottovia

Delta, l'inferno continua: anche l'Este passa al 'Cavallari'

03/03/2019 - 17:17

PORTO TOLLE - A Este devono essersi accaniti contro il loro ex allenatore, Gianluca Zattarin. Esattamente come successo nella gara d'andata, la squadra padovana, allenata per cinque anni da Zattarin, condanna il Delta all'ennesima sconfitta, nel momento più difficile della stagione. Finisce 1-0 per l'Este il match della 26° giornata, con il Delta costretto ad incassare la seconda sconfitta di fila al 'Cavallari', la quarta nelle ultime cinque partite. Decisiva la rete di Chajari al 43' del secondo tempo, unico lampo di una sfida che definire brutta e senza emozioni sarebbe riduttivo. Nessun esonero stavolta per Zattarin, che avrà due settimane di tempo (domenica prossima il campionato lascia spazio al torneo di Viareggio) per rimettere insieme i cocci e organizzare un ultimo, disperato, assalto al quinto posto che vale i playoff, ora distante sei punti. La sosta, quindi. cade proprio al momento giusto. Come se non bastasse, il clima pesante nello spogliatoio a causa di questi risultati negativi ha fatto scoppiare la grana Dario Sottovia. L'attaccante, prelevato a dicembre dal Rezzato e autore di sei gol, non è stato convocato per la gara con l'Este e probabilmente verrà messo fuori rosa dalla società. Fatale una pesante discussione deflagrata nello spogliatoio. Un'altra epurazione eccellente in vista quindi, dopo quelle nello scorso autunno dei vari Gritti, Ghinassi, Cia, Napoli e Fofana. La partita. Di fronte a questo quadro, il risultato è solo una logica conseguenza. Eppure, nel novero di una partita brutta e con pochissime emozioni, tra due squadre in crisi, il Delta non avrebbe meritato la sconfitta. Due le occasioni degne di nota nel primo tempo. Una gran parata di Pigozzo al 4', che sventa il colpo di tacco di Debeljiuh, e un autentico miracolo da parte del portiere dell'Este Lorello, sul colpo di testa a botta sicura di Kolitatko. Nella ripresa, se possibile, succede ancora di meno. Dalla girandola di cambi operata da Zattarin scaturisce solo un timido predominio di marca biancazzurra. Di Traini al 35' (tiro alto da buona posizione) l'unica chance deltina. Poi, quando il 'brodino' a reti bianche sembra concretizzarsi, ecco l'ennesima mazzata: triangolo Chajari-Pozza, che consente al centrocampista di prendere la mira e di sferrare un destro rasoterra a giro vincente. Per il Delta è notte fonda. L'ombra dell'ennesima stagione gettata al vento pare ormai materializzarsi. DELTA PORTO TOLLE-ESTE 0-1 Delta: Pigozzo, Gurini (41'pt Boscolo Bisto), Koliatko, Meucci (21'st Turea), Tarantino, Sirigu, Anarfi (32'st Sarr), Malagò, Gherardi (11'st Nobile), Pandiani, Boron (11'st Traini). A disposizione: Adorni, Vitale, Radoi, Bortoli. Allenatore: Zattarin. Este: Lorello, Ostojic, Addolori, Chajari, Ferrando, Gilli, Giusti (29'st Pedalino), Pozza, Debeljiuh, De Giorgio, Pizzolato. A disposizione: Vencato, Panebianco, Segato, Salvatore, Forte, Borghi, Zanella, Bonavina. Allenatore: Zanini. Arbitro: Garperotti di Rovereto (Menolli di Rovereto-Scifo di Trento). Reti: Chajari 43'st Note. Ammoniti: Gilli, Chajari, Lorello, Pandiani. Angoli 8-5. Recuperi: 0'pt, 5'st. Spettatori: 300 circa. Girone C, 26° giornata: Belluno-Clodiense 3-1, Campodarsego-Arzignano 1-1, Cartigliano-Levico Terme 1-0, Cjarlins Muzane-Union Feltre 0-1, Delta Porto Tolle-Este 0-1, Sandonà-Montebelluna 1-0, Tamai-St. Georgen 2-0, Trento-Adriese 1-1, Virtus Bolzano Chions 0-0. ClassificaAdriese 52, Arzignano 51, Union Feltre 47, Campodarsego e Virtus Bolzano 44, Delta Porto Tolle 38, Este 35, Chions 34, Cjarlins Muzane e Cartigliano 33, Belluno 32, Montebelluna 31, Sandonà 30, St. Georgen 29, Levico Terme 27, Clodiense 23, Tamai 22, Trento 19.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0