25/10/2021

DECRETO SICUREZZA

"Portare ordine e legalità non significa essere razzisti"

"Portare ordine e legalità non significa essere razzisti"

03/01/2019 - 22:59

Dopo i botti di capodanno ora abbiamo i "botti" di alcuni sindaci (targati Pd) di capoluoghi di regione che si rifiutano di applicare il decreto sulla sicurezza voluto fortemente dal ministro dell'interno Matteo Salvini. Solo qualche giorno fa questi sindaci avevano fortemente apprezzato il discorso di fine anno del presidente della repubblica Sergio Mattarella, ora sapendo che questo decreto è stato firmato dal presidente questi sindaci dimostrano una forte contraddizione nel loro modo di pensare e di agire. anche se ad alcuni non può piacere una legge votata dal parlamento e firmata dal Presidente va sempre rispettata senza se e senza ma. Trovo assurdo questo modo di agire, evidentemente attaccare Salvini dà tanta visibilità mentre a Salvini porta consensi. La sensazione è che buona parte della sinistra si stia arrampicando sugli specchi, avendo avuto una forte emorragia di consensi, pensa di recuperarli continuando sulla stessa strada che li ha fatti deragliare. Portare ordine e legalità non significa essere razzisti o fascisti ma persone di buon senso, le leggi sono fatte x il bene dei  cittadini e la sicurezza e la legalità sono punti fermi per un paese democratico. Quindi il mio sostegno e quolla della Lega di Porto Viro al nostro Matteo Salvini è totale.

Marino Tessarin Segretario Lega di Porto Viro

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette