Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

CALCIO DILETTANTI

Canalbianco, che stangata dal giudice sportivo

Massaggiatore squalificato fino al 25 febbraio per una spinta all'arbitro, stop anche all'allenatore e a tre giocatori. E 130 euro di multa alla società

Canalbianco, che stangata dal giudice sportivo
ROVIGO - Ultimo turno del girone d'andata e del 2018 ricco di squalifiche e sanzioni da parte del giudice sportivo Figc. In particolare, davvero importante la  stangata fatta arrivare al Canalbianco (Seconda categoria, girone H): le proteste nei confronti dell'arbitro in seguito all'ultima garaa contro l'Altopolesine (1-2, rete decisiva ospite nei minuti di recupero) verranno pagate con pesanti squalifiche. A giudicare dal referto dell'arbitro Carraro di Padova e dal conseguente comunicato Figc, durante la gara si è scatenato un vero e proprio far west. La squalifica più lunga, comminata al massaggiatore Graziano Renesto a causa di una spinta nei confronti dell'arbitro, durerà fino al 25 febbraio 2019. Cominciamo dai giocatori: tre turni a Ivan Carretta ("dopo l'espulsione ha tenuto un comportamento minaccioso e offensivo nei confronti dell'arbitro", si legge nel comunicato), due a Riccardo Di Giovanni e Valerio Ferlin (stessa motivazione di Carretta). Squalificato fino al 21 gennaio anche l'allenatore biancorosso , Emiliano Marini. Poi i dirigenti. Squalificato fino al 28 gennaio Michele Marini, "allontanato perché offendeva l'arbitro con ripetuto linguaggio blasfemo, successivamente reiterava insulti e minacce anche dalla tribuna. A fine gara, faceva nuovamente ingresso in campo replicando gli stessi comportamenti". Squalificato addirittura fino al 25 febbraio il massaggiatore Graziano Renesto: "Allontanato perché inveiva contro una decisione arbitrale, alla notifica del provvedimento si rifiutava di abbandonare il campo e spingeva il direttore di gara con una mano al petto, senza procurare dolore. Lo stesso reiterava insulti e minacce con linguaggio blasfemo. A fine gara, faceva nuovamente ingresso in campo rivolgendo ulteriori insulti e minacce". Nel complesso, al Canalbianco sono stati comminati 130 euro di multa (sanzione recidiva), in quanto "per tutta la gara un gruppo di sostenitori locali rivolgeva ripetutamente frasi offensive e minacce all'arbitro, arrivando anche a colpire la recinzione del terreno di gioco con calci e pugni. Inoltre alcuni di questi, a fine gara, attendevano l'arbitro al parcheggio riproponendo ingiurie ed espressioni di minaccia.La sanzione comprende anche la mancata guardiania, con persone non autorizzate presenti a fine gara nel terreno di gioco". Mano pesante anche sul  Ca' Emo (Seconda categoria, girone H). Alla società adriese sono stati comminati 80 euro di multa, per "ripetute frasi offensive e minacce all'arbitro da parte del pubblico". Squalificati fino al 7 gennaio il dirigente Massimo Parcelj e l'allenatore Cristian Crepaldi. Stop di tre gare invece per Pier Filippo De Matteis ("frasi offensive e minacce nei confronti dell'arbitro"), due per Alessio Stoppa e una per Edoardo Pregnolato. Gli altri provvedimenti. Serie D: un turno a Koliatko (Delta Porto Tolle) e Anostini (Adriese). Promozione: un turno di squalifica a Filippini (Badia Polesine). Prima categoria: un turno a Yacin (Fiessese). Seconda categoria: Tre turni di squalifica a Carretta (Canalbianco) e De Matteis (Ca' Emo). Due turni a Stoppa (Ca' Emo), Di Giovanni e Ferlin (Canalbianco). Un turno a Owusu (Frassinelle), Squarzoni (Stientese), Piroddi (Real Pontecchio), Attolico (Salara), Pregnolato, Gherlinzoni, Ruzza (Ca' Emo), Masiero e Moretto (Cavarzere), Curzio e Cavallini (Boara Polesine).  Terza categoria: due turni a Ferro (Albarella Rosolina Mare) e Barion (Roverdicrè). Un turno a Siviero (Atletico Bellombra), Biasin e Frezzato (Buso), Zanellato (Polesine Camerini), Ferraresi (Grignano). Juniores Regionale: due turni a Mirto (Loreo), un turno a Borgato (Duomo). 60 euro di multa al Loreo, "per insulti all'arbitro durante la gara". Juniores Provinciale: tre gare di squalifica per Amà ("comportamento offensivo e di scherno nei confronti dell'arbitro") e Mancin (una volta espulso dalla panchina dall'arbitro, "tentava di arrivare al contatto fisico col direttore di gara, prima di essere fermato da un proprio dirigente"), entrambi del Rovigo. Una gara a Mauri (Rovigo), Ercolin (Granzette), Mavilla (Giovane Italia Polesella). Multa di 100 euro a Papozze ("durante tutto il secondo tempo alcuni sostenitori rivolgevano frasi offensive e minacce ai giocatori della squadra ospite") e 60 al Porto Viro ("dal 32'st il pubblico locale rivolgeva frasi offensive nei confronti dei giocatori della squadra ospite").  Giovanissimi Regionali: squalificato fino al 31 dicembre il tecnico del Bocar Tullio Miari. 60 euro di multa al Bocar Juniors "per insulti all'arbitro durante la gara". Scardovari, si anticipa al sabato. Codevigo-Scardovari (Prima categoria, girone D), valida per la prima giornata del girone di ritorno, sarà anticipata a sabato 5 gennaio 2019, alle 15. Rappresentativa Regionale Under 17: il giocatore degli Allievi Provinciali dell'Adriese Nicola Borgiani è stato convocato alla selezione che si svolgerà mercoledì 9 gennaio alle 13.15 al 'Comunale' di Grisignano di Zocco (Vicenza).
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy