Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

COMUNE LUSIA

La grande festa per i neolaureati e i nuovi "adulti"

Ecco tutti i festeggiati che hanno ricevuto complimenti, auguri e regali dall'amministrazione comunale

LUSIA - Domenica 16 dicembre si è svolta nella sede municipale del Comune di Lusia la seconda edizione della Giornata del neolaureato e diciotto - la festa dei diciottenni. Tale iniziativa, introdotta lo scorso anno dal vicesindaco  con delega alle politiche giovanili Michele Bassani, ha visto la partecipazione di 9 ragazzi che si sono laureati nel 2018 e 12 diciottenni che hanno colto l'invito dell'amministrazione a partecipare a questo momento per dare risalto e il giusto merito a giovani che entrano nel mondo "adulto" insieme ad altri che si sono impegnati per raggiungere l'obiettivo della laurea. I ragazzi laureati sono Giacomo Callegaro, Carolina Delfanti, Melita Giacobbe, Francesca Maggiolo, Gabriele Marinello, Sara Menardo, Alice Pistolin, Enrico Pomaro e Sara Ferrari e hanno ricevuto da parte dell'amministrazione comunale in ricordo di questa giornata un orologio in vetro personalizzato, realizzato dalla vetreria Tomanin di San Bellino. I ragazzi diciottenni presenti erano Matteo Aglio, Aurora Balduin, Jarno Bellucco, Desirè Brancaglion, Luca Brusemini, Miriam Osetto, Gianluca Padoan, Matteo Paesanti, Andrea Pattaro, Matteo Romagnolo, Caterina Stocco, Enrico Zorzan, che hanno ricevuto da parte dell'amministrazione comunale una copia della Costituzione Italiana insieme ad un gagliardetto del Comune. Erano presenti all'evento, oltre al vicesindaco, anche il sindaco Luca Prando e gli assessori Renè Birolo e Lorella Battistella. Al termine un momento di convivialità e lo scambio degli auguri. "L’augurio che voglio fare a nome mio e dell’amministrazione comunale ad entrambi i gruppi festeggiati qui oggi - ha detto nel proprio discorso il vicesindaco Bassani - è di essere sempre riconoscenti e grati per quello che siete diventati. Il giorno della vostra laurea o del vostro diciottesimo compleanno è stato (o sarà per qualcuno) un giorno di ringraziamenti, per ringraziare coloro che vi hanno aiutato, che vi hanno allevato, incoraggiato, insegnato e hanno asciugato le vostre lacrime. Ma è stato o sarà anche un giorno di riflessione, perché è stata una tappa che ha segnato la fine di un’era della vostra vita e ne ha iniziata un’altra. Che possa essere anche questa ricca di soddisfazioni che vi rendano orgogliosi per quello che siete".  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy