22/05/2022

POLIZIA

Dopo il sesso scopre che è un trans: volano botte

Protagonisti un 26enne straniero residente in Polesine e un 55enne di Mestre

Dopo il sesso scopre che è un trans: volano botte

19/11/2018 - 06:29

ROVIGO - Un episodio incredibile, risolto solo grazie all'intervento di una Volante intervenuta, la serata scorsa, a Marghera, dove un 55enne di Mestre e un 26enne residente in Polesine, di origini bulgare, secondo una prima ricostruzione dei fatti si stavano picchiando di santa ragione, in strada. I poliziotti prima li hanno divisi, e già questo non è stato semplice, quindi si sono dedicati  ricostruire la vicenda. A quanto emerso, tutto era cominciato poco prima, quando i due avrebbero contrattato una prestazione sessuale, orale. Concluso il tutto, al momento del pagamento, il 55enne si sarebbe reso conto di non essere appena stato con una giovane donna, come riteneva, bensì con un transessuale. A quel punto prima ha detto che non aveva più alcuna intenzione di pagare, quindi avrebbe rincarato la dose, spiegando la giovane che doveva ritenersi fortunato se non veniva picchiato. Il 26enne, da parte sua, ritenendo di avere diritto a un pagamento, avrebbe reagito strappando la collana d'oro che portava il 55enne e tentando una fuga, interrotta però da un vero e proprio placcaggio. A questo punto è cominciato lo scontro fisico vero e proprio, bloccato dal personale delle Volanti. Al termine di tutte le formalità di rito, la vicenda si è conclusa senza conseguenze penali per nessuno dei due. Per il 26enne, però, fotosegnalato in questura, è arrivato un divieto di ritorno nel Comune di Venezia.  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0