25/10/2021

ADRIA

"Nessuna vignetta sul 'caso vigilessa'. Sarebbe noiosa"

La replica di Vanni Destro

"Nessuna vignetta sul 'caso vigilessa'. Sarebbe noiosa"

12/09/2018 - 06:50

ADRIA - Ebbene sì, ammetto l'errore, frutto di un'errata lettura della data del concorso per vigile urbano ad Adria: era del 2004, non del 2014. Federico Cuberli, segretario del Pd adriese ha ragione e gliene do atto. Meglio ancora, comunque: evidentemente il sindaco di allora (forse Lodo?) lavorava in prospettiva futura per l'attuale amministrazione magari vedendo nel giovanissimo Barbierato una speranza per la città etrusca. Ammesso l'errore mi corre però l'obbligo di far notare che, andando oltre le date, Cuberli forse legge in maniera erronea quanto scrivo nelle mie laconiche righe. In merito alla vicenda della polemica sulla vigilessa adriese non tiro certo in ballo Gino Sandro Spinello, ma consiglieri comunali attuali di un partito in maggioranza con la precedente amministrazione Barbujani. Non mi risulta che Spinello fosse consigliere di maggioranza, ma magari mi sbaglio e lo era in pectore viste le alleanze fatte dal Pd adriese alle recenti elezioni amministrative. In ogni caso quando ho pubblicato sul mio blog l'articolo incriminato erano le 0.36 del 10 settembre 2018, posso provarlo, ben prima che leggessi sui quotidiani del mattino dopo la presa di posizione spinelliana sull'assunzione a tempo determinato della vigilessa. In merito invece alla questione dei ritardi nel pagamento degli stipendi ai lavoratori di ex Adigest-Ecoal di cui Spinello risulta amministratore delegato, non certo titolare, lo scrivo, chiedevo soltanto un minimo di chiarezza, sarebbe necessaria, per i lavoratori adriesi dell'azienda senza lanciare accuse sull'operato di Spinello stesso. Sono stato sindacalista a livello locale per Usb ed ho avuto a che fare con Adigest e le sue vicissitudini e ritengo che un minimo di umano interesse sia legittimo verso certe problematiche sociali. Poi, è vero, sono di Ceregnano, ma pure polesano e guardo con positivo interesse alla nuova esperienza amministrativa di Adria, con l'auspicio possa tradursi in qualcosa di costruttivo per l'intero Polesine. Possibile che Cuberli diventi un ottimo avvocato in futuro, ma, anche per fare il difensore d'ufficio, la documentazione va studiata con più attenzione. Tutto questo detto senza la pretesa di offrire lezioni di democrazia ad alcuno. E neppure di farci su una vignetta che risulterebbe probabilmente noiosa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette