Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

POLIZIA LOCALE

"Un regolamento di stampo leghista"

Il giudizio dei consiglieri del Pd Andrea Borgato e Giorgia Businaro dopo la commissione consiliare

"Un regolamento di stampo leghista"
ROVIGO - Si astengono in commissione al momento del voto del nuovo regolamento, che dovrà presto passare al vaglio del consiglio comunale, sulla polizia locale. Un regolamento già presentato alla stampa dall'assessore Stefano Falconi e dal comandante dei vigili Giovanni Tesoro ( LEGGI ARTICOLO). I due consiglieri del Partito Democratico, Giorgia Businaro e Andrea Borgato apprezzano da un lato la revisione del regolamento, "che andava fatto visto che risaliva al 1923", ma non i modi con i quali è stato fatto. In primis la mancata condivisione, così come invece era successo per altri regolamenti rilevanti per la città in commissione consiliare. "Quando Saccardin ci presenta un regolamento arriva con la bozza, recepisce le nostre indicazioni, lavoriamo insieme - commentano i due consiglieri - oggi invece l'assessore Stefano Falconi si è presentato con una delbera di giunta già pronta da votare. E nonostante ci abbia detto che possiamo pure presentare gli emendamenti che vogliamo, avremmo gradito parlarne prima insieme. Ma va bene, ne prendiamo atto, ha facoltà di decidere anche senza di noi. Sui contenuti del regolamento una cosa è saliente: lo stampo leghista sempre in stile propagandistico. Perché se da un lato ci dicono che la pupù dei cani e i mozziconi di sigarette non rientrano nel regolamento perché già normati da una legge nazionale, non ci spiegano perché, seppure a sua volta già normato, ci debba invece entrare il divieto di indossare il burqa". "Alcuni punti sono condivisibili come le sanzioni per il bullismo dove addirittura avremmo voluto si facesse qualcosa di più, o ancora  in generale tutti i temi che salvaguardano il decoro urbano mentre non condividiamo sanzioni ai bambini che si siedono sui monumenti chiaramente. U n regolamento a volte troppo restrittivo, a volte troppo poco. Questa la sintesi. Per questo motivo ci siamo riservati di decidere se votarlo o meno in consiglio comunale, per il momento ci asteniamo".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy