26/01/2022

ESTATE IN CITTA' ROVIGO

Una piazza fiorita di occhi di bambini: Girotonda, un successone

Le letture animate, i giochi e la merenda sotto le stelle hanno animato l'area antistante il Tempio

15/06/2018 - 11:50

ROVIGO – E' stata una vera e propria invasione quella avvenuta ieri sera, 14 giugno, in piazza XX Settembre a Rovigo. No, niente a che vedere con gli episodi che più volte, negli ultimi tempi, hanno avuto per protagonista il “salotto buono” della città. Perché l'invasione in notturna di ieri è stata più pacifica che mai e non ha lasciato tracce visibili sul posto, come quando qualche scapestrato (sia chiaro, una esigua minoranza rispetto al gran numero di persone e giovani che frequentano la piazza) decide di dare sfogo alla propria inciviltà. Gli “invasori” in questione, infatti, sono stati tanti, tantissimi bambini. Un gran numero rispetto a quanto ci si potesse aspettare. Tanti bambini che hanno portato con sé tutta la loro carica di energia, gioia, spensieratezza ed allegria nel tempo di qualche favola, dei giochi e di una merenda. Un paio d'ore in tutto che hanno animato un giovedì d'estate sotto le stelle in una cornice suggestiva. E' stata così la prima serata di Girotonda, la rassegna organizzata dal Via Vai dei piccoli nel piazzale antistante il Tempio della Rotonda, nel cuore di Rovigo, addobbato per l'occasione con tanti tappeti colorati a terra sui quali i bimbi di tutte le età hanno potuto sedersi ed ascoltare le storie raccontate dalla voce dell'autrice, Manuela Monari di Modena, e lette sui libri illustrati da Evelyn Daviddi. Ma hanno anche saltato, ballato, gridato, fatto dei girotondi, giocato, abbracciato gli alberi che contornano il grande prato verde, e si sono fatti delle coccole reciproche. “Tutto in un abbraccio o nel viaggio di un bacio” era il titolo della serata. I bimbi sono stati invitati a riflettere sul valore di un bacio, “una cosa piccola piccola” che, però, porta “sempre e comunque un po’ di luce ovunque vada”. “Come una lettera nella buca dell’ufficio postale. Come un piccione viaggiatore. Come un telegramma dettato al telefono. Come un bigliettino passato di nascosto”. E sul valore di un abbraccio: “I piccoli si sa sono pieni di domande, ma si può far capire loro il mondo con un concetto semplice, come un abbraccio”. E poi c'è stata la storia del principe ranocchio che, una volta diventato principe, ha voluto ritornare ad essere un ranocchio e per questo si è messo a cercare un “bacio al contrario”. E, ancora, c'è stato il momento del cerchio dei fiorellini, con tanti bimbi seduti in cerchio per terra circondati da altri bimbi che, nella parte di piccole api, li hanno circondati in un grande girotondo portando loro una carezza, un abbraccio in un vero e proprio girotondo di coccole. E alla fine, una merenda per tutti prima di darsi la buonanotte e darsi appuntamento alla prossima settimana. Giovedì 21 giugno ci sarà infatti la seconda serata del programma di Girotonda. A partire dalle 21, sempre sul piazzale antistante la Rotonda, andrà in scena lo show di danza “La principessa dell'oceano”. Leggi qui il programma completo della rassegna

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette